Cerca nel quotidiano:


Il Marinaio scalfito dal libeccio

Venerdì 29 Settembre 2017 — 16:49

Mediagallery

Statua del Marinaio. Dai primi giorni della sua inaugurazione è sempre stata bersaglio di vari episodi: dal vandalismo spiccio ma ad alcuni episodi di goliardia.
Adesso purtroppo, dobbiamo notare che anche il tempo e gli agenti atmosferici stanno mettendo a dura prova questa statua. La salsedine e il libeccio, ne stanno corrodendo le fattezze, vedi il volto dove si nota un naso quasi da boxeur, e altre parti che sono quasi deteriorate. Peccato vederla così.
Chissà se ci sarà un qualche rimedio per fermare questo processo di degrado. Speriamo di sì.

Distinti saluti,
Paolo Mura

Riproduzione riservata ©

2 commenti

 
  1. # fabio1

    il rimedio c’è e si chiama: MANUTENZIONE.
    Questa parola sconosciuta sia ai vecchi che ai nuovi politicanti…..
    Quanti soldi risparmieremmo con la manutenzione, senza vedere tante brutture in giro.

  2. # paolo

    Ci sono voluti parecchi anni per la realizzazione del monumento al Marinaio,ma grazie alla costanza ed all’impegno del Gruppo livornese dell’Associazione Nazionale Marinai d’Italia ed in particolare del Presidente
    e del Vicepresidente di allora,il sogno è diventato realtà.Come prevede il regolamento,l’opera è stata donata alla città di Livorno e quindi al suo Comune,il quale è l’unico che deve provvedere alla sua manutenzione.I soci
    dell’ANMI non possono metterci assolutamente le mani.Peccato che una città marinara trascuri un’opera così
    significativa!