Cerca nel quotidiano:


Moby Prince, Gazzetti (Pd): “Lavoro della Commissione d’inchiesta ha diradato molte nebbie. Avanti col nostro impegno e lavoro per la verità”

Mercoledì 11 Aprile 2018 — 17:00

Mediagallery

“Credo che d’ora in poi, parlando di Moby Prince, ci sarà un prima ed un dopo. Il discrimine sarà il lavoro portato avanti della Commissione d’inchiesta Parlamentare che ha permesso di diradare molte nebbie”. Così il consigliere regionale del Partito democratico Francesco Gazzetti intervenendo oggi a margine della seduta speciale del Consiglio regionale dedicata alla presentazione dei risultati della commissione d’inchiesta parlamentare sulla tragedia della Moby Prince . “Sono orgoglioso – spiega Gazzetti- che stamani il Presidente della Commissione Lai abbia relazionato al Consiglio Regionale sugli esiti di questo lavoro. E mi ha commosso ascoltare la voce di Loris Rispoli affermare che per la vicinanza ed il sostegno espresso in questi anni dalla Regione e dal Consiglio si senta orgoglioso di essere toscano. Stamani il volto di Loris raccontava un compiacimento nel sentire che le idee e le parole difese per anni con le unghie e con i denti erano diventate un patrimonio comune. Oggi – aggiunge Gazzetti – tutti insieme, abbiamo scritto una pagina che credo resterà nella storia di questa vicenda. Un impegno assunto con atti approvati dal Consiglio e tradotto anche con azioni e presenze come quelle del Presidente del Consiglio Eugenio Giani e di consigliere e consiglieri regionali che anche ieri hanno partecipato alle cerimonie svoltesi a Livorno. Un lavoro in continuità con l’attività svolta sin dal 1991 e che in questa Legislatura ha trovato energie e sensibilità che permettono di dire che il lavoro non solo non si fermerà ma proseguirà con ancora maggiore determinazione anche e soprattutto alla luce dei risultati emersi dal lavoro della Commissione parlamentare. Questo è stato e continuerà ad essere – sottolinea Gazzetti – il mio impegno che si pone nell’alveo di un’azione determinata e convinta portata avanti dal gruppo del Partito Democratico in Consiglio Regionale. Un lavoro che possa permettere – conclude Gazzetti – anche di ricordare ed alimentare sempre più la memoria della strage del Moby insieme a quella della stazione di Viareggio e della Costa Concordia. Per non dimenticare, mai!”.

 

Riproduzione riservata ©