Cerca nel quotidiano:


Nauseata dall’odore di urina dei cani. Devono stare in campagna

Venerdì 5 Agosto 2016 — 12:35

In questa giornata di pioggia, noi che non abbiamo cani siamo sollevati dal vedere le strade lavate dalla pioggia. Questa però deve essere tanta perché altrimenti la pipì si diluisce creando una puzza orribile. Io che ho il giardino ogni giorno devo lavare la strada petche di qua passano una ventina di cani più volte al giorno. Perché non vengono sanzionati chi non sciacqua la pipì del proprio cane con la bottiglietta? Perché bisogna subire dagli amanti dei cani questo schifo che poi ti porti a casa con le suole delle scarpe? I cani stanno bene in campagna, nelle città non sono adatti oltre a soffrire dentro ad alti condomini.

Simona 

Riproduzione riservata ©

21 commenti

 
  1. # Lea

    Si vede, cara Sig.ra che lei ha problemi meno seri a cui pensare!!! Magari, se i cani potessero parlare…potrebbero dire molte cose..di noi umani….che non vanno…… e potrebbero lamentarsi di altri comportamenti incivili..dei così”civili”…bipidi…..

  2. # #fai

    perché sono più animali certi padroni delle loro bestie

  3. # povericani

    Ormai la politica ha capito che i cani per motivi elettorali sono più importanti dei poveri !

  4. # Livorno

    Ma ti Levi di vi…pensa ai problemi veri

    1. # romme

      Invece i problemi veri sono questi. Il livornese non ama la propria città, la insudicia scaricando su altri il compito di pulire e vuole più bene alle bestie che ai figlioli. Far defecare e orinare i cani in ogni angolo è frutto della cultura menefreghista di cui si vanta.

  5. # Morchia

    Mi dispiace ma queste cose la maggior parte della gente che ha i cani proprio non le capisce, accecata da un sentimento spasmodico e ossessionato per questi animali, che non ha niente di normale. L’unica speranza è che un giorno questa moda del cane passi, augurandoci che la gente torni ad avere maggior attenzione per i propri figli, quelli veri.

  6. # enzo

    Poi cosa vuoi ? un po di … incartato con la panna e i pinoli?
    Non vedo percbè devo rinunciare ai miei affetti, gli animali per una isterica come teLa tua libertà finisce dove comincia la mia cioè di tenere gli animali ove mi convenga

    1. # france

      proprio perché la tua libertà finisce dove inizia la mia, non mi pare proprio il massimo del rispetto far pisciare un animale sulle porte, sui muretti e sui cancelli altrui.
      Scommetto che ti darebbe noia se il tuo cane pisciasse sulla porta del tuo condominio.. E credo che anche il resto dei condomini non sarebbe felice.

    2. # Morchia

      E allora i bisogni faglieli fare in casa tua, ed incartaci quelli insieme a panna e pinoli, arrogante che non sei altro! La nostra libertà finisce dove inizia il sudiciume che lasciate in giro, ovvero proprio appena usciti dal portone di casa. E c’avete pure da brontolare se uno si lamenta, chiamatele ghigne!

    3. # zooplus

      Proprio esatto: tenerli dove e come ti conviene e non dove loro stanno bene !

  7. # gmagri

    I cani “devono” stare in campagna? Venda casa e ci vada lei a stare nel verde. I cani convivono con l’uomo dai tempi antichi, lei sicuramente impiega meno tempo a portare se stessa in un altro luogo, se proprio non può tollerare una cosa cosi “vergognosa”

  8. # Cani più educati dei padroni

    Signora Simona, mi spiace dirlo ma il suo desiderio è pura fantascienza. In questa città non levano nemmeno i bisogni solidi, figuriamoci se si danno il disturbo di sciacquare la pipì del cane quando è così comodo passare davanti a casa d’altri, ben lontano dalla propria, e fare uno spregino.

  9. # pinolino

    e vi dovete portare una bottiglia di acqua con un po’ di boccia,e
    buttarcella dove urinano i cani o lezzi, e poi fateli orinare davanti a casa vostra arilezzi

  10. # Cinesi

    I cinesi i cani se li magnano e sono la prima economia del mondo, in continua ascesa. Per i livornesi i cani sono molto meglio dei figlioli e siamo una città decadente, in crisi morale ed economica. Che abbiano ragione i cinesi?

  11. # cristina

    le solite risposte fuori luogo.la signora si lamenta, dell’odore di urina ed ha ragione! non capisco perche chi possiede un cane , deve per forza essere incivile!poi se i cani potessero parlare , sicuramente direbbero qualcosina ai propri padroni…….tipo ” sono un cane”…….

  12. # Simona

    Sicuramente se parlassero i cani direbbero basta di tenerci segregati in casa siamo animali abbiamo bisogno d star fuori neanche se abbaiamo a ore riuscite a capirci anzi ci brontolate.nn siamo adatti alla vita cittadina abbiamo bisogno d correre sfogarci soprattutto i cani grandi e invece ci trovate dei compagni per la compagnia così in 60 mq ci stiamo noi l altro compagno cane figli e mariti e mogli.ci amate??non credo il contrario.

  13. # floyd

    Chi ha scritto l’articolo ha pienamente ragione.

  14. # Mario

    Non sono i cani incivili sono i proprietari tantissimi non raccolgono le cacche,per la pipì che effettivamente é una vergogna non salutare,basterebbe una bottiglia di acqua.Mi rivolgo ai possessori di via degli ebrei vittime del nazismo e dintorni

  15. # Titti

    Simona hai ragione…..ma noi Livornesi siamo sudici e lo sporco e la puzza per noi sono la normalita’….basta guardare i rifiuti abbandonati ovunque e come lasciamo il quartiere venezia dopo la movida…..siamo un popolo incivile!!

  16. # Nedo

    Quanta ipocrisia: vi indignate della pipi di cane (per carità, di certo non è odore di lavanda…) però non fate lo stesso quando vedete chiunque gettare sigarette, cartacce o estathè in terra..o quando chiunque lascia rifiuti ingombranti ai cassonetti: come mai? Forse perchè lo fate anche voi, anche chi non ha cani? la pipi non è una bellezza, ma se ne va…i rifuti restano li, e la terra sta sempre peggio. insegnate ai vostri figli le cose basilari..e vedrete che da grandi, se avranno un cane, ci staranno molto piu attenti.

  17. # Piero

    D’accordo con la signora. Io rispetto le regole, faccio la differenziata ed educo i miei figli a fare altrettanto.
    Non sopporto più vedere i centri abitati ridotti ad essere la cloaca dei cani. Giustificare degli errori con altri errori è ancora più grave. Sarebbe come a dire: tanto a Napoli ce la camorra o a Palermo la mafia, per cui che volete che sia la pipì (ma anche la pupù) dei cani?! Intanto iniziate col raccoglierla e se possibile fategliela fare nel vostro cortile, poi ne parliamo.