Cerca nel quotidiano:


Negoziante si sfoga: “Un altro regalino da pulire”

Il titolare del negozio: "Ringrazio i gestori dei locali per quel che fanno nel cercare di tenere pulito. Il problema è il dopo. Questo è solo, si fa per dire, un problema di cultura dell'educazione"

Lunedì 12 Ottobre 2020 — 15:29

Mediagallery

Il negoziante fa i conti con la scarsa educazione di qualcuno: trova sulla soglia del negozio una bottiglietta di plastica, di quelle da supermercato, da mezzo litro, e la chiazza di vino accanto

“E’ una questione di comportamento. Di educazione. Tengo a dire a questo proposito che i gestori dei locali si impegnano costantemente per tenere pulito spazzando e facendo il giro della strada a fine serata per raccogliere bicchieri e pulire. Il problema è il dopo, cioè quando i locali chiudono. Tanto è vero che io sulla soglia ho trovato una bottiglietta di plastica, di quelle da supermercato, da mezzo litro”. A dirlo è Fabiano, titolare del negozio di via Cambini, Splash Down, contattato da QuiLivorno.it il 12 ottobre dopo un post Fb di sfogo per quanto accaduto nella notte tra il 10 e 11 ottobre. Ovvero quanto documenta la foto postata su Fb e che Fabiano ci ha gentilmente concesso di pubblicare. “Da tempo, e non da ieri, il sabato e/o la domenica mattina – spiega il commerciante – vado al negozio a controllare se è tutto ok e spesso e volentieri ci trovo questi, chiamiamoli, regalini da pulire. In questo caso tra la porta di ingresso e la saracinesca ho trovato questa bottiglietta con ancora del vino dentro e poi lì vicino la chiazza che vedete. E se non andiamo lì la domenica poi rischiamo che la chiazza non venga via. Ringrazio ancora una volta i gestori dei locali per quel che fanno nei limiti delle loro possibilità. Questo è solo, si fa per dire, un problema di cultura della educazione“.

Riproduzione riservata ©