Cerca nel quotidiano:


Nuova ondata di sfratti. Asia-Usb: “Servono case per le emergenze”

Venerdì 14 Ottobre 2016 — 18:51

Mediagallery

Questa mattina una ventina di membri di Asia-Usb si sono recati a casa di Stefania e il suo compagno in Corso Amedeo per aiutarli durante l’esecuzione di sfratto previsto proprio per oggi. L’abitazione in questione era di proprietà di Stefania ma dopo un periodi di crisi dovuto alla perdita del lavoro è stata messa all’asta e acquistata da un’altra famiglia Livornese.
Intorno alle 10:30 si sono presentati in casa l’ufficiale giudiziario, i proprietari e alcuni carabinieri per eseguire lo sgombero. Dopo una lunga trattativa siamo riusciti a conquistare solo una settimana di rinvio. Tra 7 giorni Stefania finirà per strada. Alcuni giorni fa siamo riusciti ad ottenere due mesi di rinvio per un’altra famiglia Livornese che, sempre a causa della perdita del lavoro, non riusciva più a pagare l’affitto.
Solo nei primi sei mesi del 2016 sono stati eseguiti materialmente circa 158 sfratti. In tutto l’anno 2013 ne furono eseguiti 160. Questo dato dimostra che il picco delle esecuzioni è ancora lontano dall’essere raggiunto e nei prossimi tempi la situazione di emergenza è destinata a peggiorare.
Dopo le forti proteste di qualche settimana fa davanti al comune, il Sindaco, la giunta comunale e la Prefettura avevano pubblicamente promesso che avrebbero affrontato immediatamente la questione sfratti. Un blocco temporaneo delle esecuzioni fino a dicembre? Una nuova lista di graduazione da comunicare al Prefetto? Un numero congruo di strutture o alloggi da mettere a disposizione per emergenza?
Nulla di nulla. Siamo al solito punto di partenza. Per la prossima settimana sono previsti altri 5 sfratti di cui uno ai danni di una famiglia con un minore invalido. A questo punto non resta che tornare ad autorganizzarsi e sostenere le famiglie sotto sfratto in qualsiasi scelta decidano di portare avanti.
Una cosa sola è certa. Nessuno può e deve rimanere per strada.
Asia-Usb Livorno

Riproduzione riservata ©

3 commenti

 
  1. # Ale

    Prendete gli altri locali rimasti dell’ex caserma occupata, invece di farci i rave!!!

  2. # adriano

    certo la precedente giunta ci lasciava che aveva imprese in porto, altri con redditi da 180 mila euro che non pagano da 14 ANNI e molti altri compagni di merende occorre fare pulizia
    anche taluni immigrati che vanno a giro con il suv……

  3. # antonella palazzotto

    Mi chiedo come sia possibile che si permetta di occupare edifici storici, come il palazzo del picchetto a Livorno, affreschi, lampadari scintillanti deturpati da panni stesi nel pieno centro di Livorno, la domanda è ma le belle arti, il comune o chiunque si interessi di edifici con una certa importanza lo sanno o fanno finta di niente????
    Bella figura, nel bel mezzo del centro di una citta’ dove fanno anda e rianda i turisti, compaiano da un bellissimo palazzo calzini, mutande, magliette…..