Cerca nel quotidiano:


Pd: bretella di Salviano, una battaglia vinta

Nota del partito democratico su bretella di Salviano (Tramonti, Brilli, Altini, Gazzetti)

venerdì 23 novembre 2018 16:11

Una battaglia durata più di 10 anni e finalmente vinta, nonostante le promesse elettorali deI 5 stelle che non tenevano di conto delle difficoltà di questa operazione. Nell’ambito della risistemazione del territorio post alluvione siamo riusciti a ridare importanza a questa opera che oltre a rendere più sicuro il quartiere lo renderà più vivibile. Un’idea di quartiere che si materializza, dopo la creazione della passerella pedonale che ha creato una area sportiva unica in città, che collegò salviano al nuovo centro servizi.

Tramonti Adriano Ex segretario Pd Salviano e ex consigliere comunale e resp Comunicazione e organizzazione Pd

Finalmente la bretella di salviano sara realizzata finanziata dadda regione toscana
L opera individuata da tempo dalle istituzioni e forze politiche del territorio di Salviano come indispensabile a colmare un deficit di infrastrutture a seguito dei quartiri di nuova espansione della citta di livorno e stato l emblema di impegno del territorio delle associazioni e delle forze politiche quali il partito democratco con manifestazio e pubblici incontri sulla necessita di realizzare la   bretella di salviano. Potremmo ridare al quartiere le condizioni necessarie a ritrovare una sua entita e.anima pari all antica storia che rappresenta attraverso un necessario migloramento della qualità della vita del quartier per ritrovare luoghi e obbiettivi comuni.

Fabio Altini Presidente Circolo Arci P. Carli Salviano

Dopo anni di ingiustificato attendismo da parte dell’Amministrazione Comunale, non curante delle pressanti richieste di cittadini e residenti, finalmente partiranno i lavori per la realizzazione del ponte sul Rio Maggiore e quindi il completamento della Bretella stradale di Salviano (via Peppino Impastato – Via dei Pelaghi). L’opera, che  sarà completamente finanziata dalla Regione, è stata inserita in un pacchetto di interventi per la riduzione del rischio idraulico, che prevede anche la messa in sicurezza del ponte in Via di Salviano. Il Circolo PD Salviano – La Leccia apprende con soddisfazione la risoluzione di questa annosa questione e si complimenta con il Presidente Rossi, con la giunta e col Consiglio Regionale per l’impegno profuso e l’attenzione riservata al nostro territorio e alla città di Livorno. Da anni, a Salviano, abbiamo posto il tema della mobilità, della sicurezza, della riduzione di inquinamento acustico e atmosferico al centro della nostra battaglia politica. Abbiamo sempre cercato di coinvolgere l’Amministrazione cittadina in un confronto costruttivo coi residenti, per trovare delle risposte ai problemi oggettivi che il quartiere viveva ormai da troppi anni. Purtroppo i nostri tentativi si sono costantemente infranti contro un muro pregiudiziale. Fortunatamente la Regione e i suoi rappresentanti si sono sempre dimostrati interlocutori attenti e responsabili, e i risultati raggiunti ne sono ulteriore dimostrazione.

Alberto Brilli Segretario Circolo Pd Salviano Vice segretario Pd Livorno

Nell’ambito dei nuovi interventi per la riduzione del rischio idraulico, la Regione, per bocca del Presidente nonché Commissario straordinario per l’alluvione Enrico Rossi, ha annunciato la realizzazione di una serie di opere. Tra queste ce n’è una molto importante. Un intervento atteso da anni e che è stato al centro di manifestazioni ed iniziative promosse dai cittadini. Parliamo degli interventi per la riduzione del rischio idraulico del Rio Maggiore sul ponte di via di Salviano e la realizzazione di un nuovo ponte in via Peppino Impastato con la viabilità ad esso connessa. Non ricordo il numero delle manifestazioni e delle iniziative promosse dagli abitanti della zona su questo tema con anche il sostegno anche del circolo Pd di Salviano. Questa era una precisa istanza del territorio che si colloca nell’alveo degli interventi per ridurre il rischio idraulico di quella zona e che fornirà risposte anche annosi problemi di viabilità ed inquinamento. A cui si aggiunge, è bene non dimenticarlo, alla ricostruzione del tratto di argine che l’alluvione distrusse in quella zona. Ecco perché non posso che esprimere grande soddisfazione per questa novità, totalmente finanziata dalla Regione, e che rientra tra gli interventi di messa in sicurezza del territorio che, facendomi portavoce delle esigenze della nostra gente, avevo richiesto. Interventi che troveranno realizzazione, questo come gli altri annunciati stamani che interesseranno sia il Rio Ardenza che per lo stombamento della parte finale dello stesso Rio Maggiore, grazie ai nuovi fondi che verranno messi a disposizione dalla Regione. Una Regione che attraverso l’azione del Commissario, della Giunta e di un Consiglio Regionale quanto mai attento e sensibile grazie all’azione della maggioranza, tradotti anche in numerosi atti ed iniziative promosse dal gruppo Pd segna una netta differenza rispetto alle scelte compiute, anzi per meglio dire, non compiute sia dall’attuale Governo che dal Parlamento. Noi in Toscana ci rimbocchiamo le maniche e lavoriamo per cercare di dare disposte alle varie emergenze mentre a Roma ci si riempie la bocca di un sacco di discorsi ma di fatti e soprattutto di soldi se ne vedono davvero pochi o, come si dice dalle nostre parti, punti. Ma noi non ci fermiamo e continuiamo a lavorare grazie alla determinazione della politica ed alla capacità dei tecnici di Regione, Genio Civile e Consorzio in collaborazione e supporto delle amministrazioni locali. Un lavoro portato avanti spesso a fari spenti ma costantemente a testa bassa e pancia a terra. Un lavoro che in questo frangente riguarda Livorno ed i livornesi così come i territori di Collesalvetti e Rosignano. Da quella terribile notte di settembre, penso anche all’assessore Grieco a cui va il mio abbraccio,  non ci siamo fermati un attimo, un giorno, e continueremo ad impegnarci in ogni modo sino a quando non finiremo il lavoro da fare. Pronti ad impegnarci per tutte quelle realtà toscane colpite dagli eventi che hanno flagellato la nostra meravigliosa regione. Avanti così!

Francesco Gazzetti Consigliere regionale PD 

Riproduzione riservata ©

6 commenti

 
  1. # israel hands

    ma qualcuno potrebbe spiegare perchè il famoso ponte non è mai stato realizzato?

    1. # elit

      Troppo difficile! Ora tutti a autocomplimentarsi ma sono anni che la gente aspetta !

  2. # adriano

    mi sembra che ci sian i 5 stelle ora perche ne volete voi i meriti ?

    1. # Fabio1

      Se hai letto l’articolo ti sarai accorto che se sarà realizzato il ponte, l’attuale giunta non ha fatto niente per avere i meriti.
      che ci fossero dei problemi era chiaro da anni e la giunta Cosimi se ne è guardata bene di risolverli. Il M5S si è fatto paladino in campagna elettorale di sbloccare da subito questa situazione e terminare l’opera. Da quando si sono insediati (ricordo, quasi 5 anni fa), le uniche notizie che si hanno del ponte sono quelle delle manifestazioni degli abitanti in loco e delle foto di spazzatura che ne è disseminata la zona. L’unica nota nota che può essere fatta ai 5S è che dopo 5 anni sono altri che parlano dell’opera che avrebbero dovuto concludere loro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.