Cerca nel quotidiano:

Condividi:

Pd Livorno: perché sosteniamo la candidatura di Elly Schlein

Venerdì 16 Dicembre 2022 — 14:52

L’attuale fase storica ha prodotto contraddizioni e lacerazioni forti all’interno della società in cui viviamo: insicurezza, precariato, incertezza sul futuro, disillusione e sfiducia verso la politica e verso le istituzioni...

L’attuale fase storica ha prodotto contraddizioni e lacerazioni forti all’interno della società in cui viviamo: insicurezza, precariato, incertezza sul futuro, disillusione e sfiducia verso la politica e verso le istituzioni. Sentimenti ampiamente cavalcati da una destra, che, fin dalle prime azioni di governo, ha rivelato una impostazione involutiva ed elitaria, ripiegando, alla prova dei fatti, su atti politici ben lontani dai bisogni dei cittadini più disagiati. La pandemia e la guerra hanno ulteriormente acuito le disuguaglianze sociali, la lotta alle quali dovrebbe rappresentare l’obiettivo principe della nostra azione politica. Il Pd, su questo fronte, ha mancato di incisività, vittima di un eccessivo moderatismo, ed è stato percepito distante dai bisogni dei cittadini, dando l’immagine di un partito ripiegato su se stesso, prigioniero delle sue dinamiche interne, alla continua ricerca dell’equilibrio fra le correnti, quasi incapace di cogliere fino in fondo la portata e la vastità della crisi sociale che attanaglia tanti cittadini, giovani, donne. I mesi che avremo di fronte rappresentano un’occasione fondamentale per ricostruire un progetto politico capace, da sinistra, di dare risposte ai problemi del Paese e, più in generale, per costruire un campo comune dove convogliare quelle energie che di questo progetto ne siano effettiva espressione, accumunate da valori, idee e prospettive. E’ evidente come l’impostazione assunta negli ultimi anni abbia saputo interpretare solo parzialmente quei processi sociali ed economici, in ragione dei quali molti sono rimasti indietro, senza tutele e senza riferimenti credibili. Da questo punto di vista il nostro progetto politico dovrà essere permeato da decisione  e radicalità sui grandi temi: : il lavoro, i salari, la lotta al precariato, la nostra idea di sostenibilità ambientale e sviluppo industriale, un rinnovato modello di welfare attento ai mutamento sociali ,con al centro la sanità ed un sistema di formazione pubblica, la parità di genere e la lotta ad ogni forma di discriminazione, il rapporto tra Stato e mercato in funzione del rilancio economico ed occupazionale, l’Europa e le riforme di cui ha bisogno per rilanciare i principi di coesione e solidarietà, una politica orientata alla pace e al rispetto dei popoli. Per rispondere a queste domande abbiamo bisogno di una comunità forte, che, partendo dal patrimonio politico ed umano già esistente, sappia coinvolgere mondi che si riconoscono in valori democratici e progressisti, attraendo giovani e forze del civismo diffuso, senza arroccamenti o cedimenti correntizi, intesi come blocchi chiusi e autoreferenziali. La candidata Elly Schlein è colei che meglio interpreta il bisogno di rinnovamento del partito. Il suo impegno rappresenta una promessa di cambiamento in linea con lo spirito del tempo, una ventata di novità, capace di muovere emozioni e idee, per avviare quel moto riformatore necessario a creare l’entusiasmo per la ripartenza e la ricostruzione del Pd, forza indispensabile per garantire la democrazia ed un futuro a questo nostro Paese. Sono queste le ragioni che ci hanno spinto a sostenerla e ad impegnarci per allargare il consenso intorno alla sua candidatura.

Alberto Brilli
Anna Maria Benicchi
Anna Maria Biricotti
Anna Plantamura
Carolina Marengo
Claudio Seriacopi
Francesco Altieri
Gabriella Anesa
Gianfranco Simoncini
Libera Camici
Marcello Canovaro
Marco Cavicchi
Mario Camici
Paola Volpi
Roberto Brilli
Roberto Piccini
Spartaco Geppetti
Stefania Bernini
Susanna Malfatti

Condividi:

Riproduzione riservata ©