Cerca nel quotidiano:


Pedoni in pericolo sulle strade livornesi

sabato 04 agosto 2018 11:55

Viabilità dei pedoni. Premesso l’alto tasso di inciviltà che ha trasformato le strade di Livorno i un far west a due e quattro ruote, dove soprattutto gli scooter non rispettano il rosso, le strisce pedonali sorpassando le auto che magari si fermano, e che costantemente si assiste alla presenza di biciclette che viaggiano contromano con una naturalezza e magari una convinzione tutta livornese di voler aver pure ragione… tutto ciò premesso, vorrei chiedere che si intervenisse fattivamente e velocemente per evitare (altre) disgrazie.
Alcuni esempi: da mesi (almeno due), il semaforo a richiesta collocato in piazza Mazzini e’ lampeggiante, non funziona più, con alto rischio dei pedoni che provano timorosi ad attraversare una strada che assomiglia ad una pista di formula uno. Perché è spento? Eppure credo che i preposti alla tutela dei cittadini girino e vedano che non funziona…domando (davvero domando perché non so): chi DEVE occuparsene?
Nuova viabilità Corso Mazzini-Borgo Capppuccini: adesso (da aprile circa) veicoli provenienti da piazza Mazzini possono, in corso Mazzini,  girare in Borgo Cappuccini lato chiesa, peccato che oltre alla viabilità ed alle strisce blu non si sia pensato anche alle strisce di attraversamento che sono rimaste nella loro vecchia posizione e quindi troppo a ridosso della curva, per cui i veicoli che girano si trovano lì’ il pedone  e spesso inchiodano. Notare che questo attraversamento è altamente frequentato dai bambini e ragazzini che vanno a scuola. Idem per il semaforo di attraversamento sui due lati in Corso Mazzini, sincronizzato con quello di partenza dei veicoli che da borgo cappuccini lato mare girano in corso Mazzini direzione piazza Mazzini.
Vogliamo parlare degli stabilimenti balneari? L’altra sera un ragazzino e’ stato investito sulle strisce pedonali ai bagni Fiume, che non sono strisce pedonali ma…
mirino al bersaglio: senza riferirmi direttamente a questo incidente di cui non conosco la dinamica ma solo l’esito, le auto sfrecciano e i motorini sfrecciano accanto alle auto che si fermano, poco importa se ad attraversare c’è un anziano o un genitore col bambino… o chiaramente chiunque insomma attraversi! Prevedere dei dissuasori lungo TUTTO il Viale Italia in prossimità delle strisce no? Vogliamo ripensare agli incidenti (anche mortali) purtroppo avvenuti sul Viale Italia?
Io ho riportato esempi che conosco (per non parlare dei semafori di strade trafficate che già alle 23 diventano gialli!!!, vedi ancora Corso Mazzini), ma sono convinta che in tanti avrebbero altri luoghi da segnalare.
Ecco, tramite il web, utile mezzo utilizzato per una politica condivisa proprio dal Movimento  cui l’Amministrazione che governa Livorno appartiene, chiederei di dar voce a questa segnalazione, pregando di intervenire. Di intervenire…’ieri’…
Grazie. Distinti saluti
Chiara Taddei

Riproduzione riservata ©

8 commenti

 
  1. # nomulte

    Ora che molti agenti sono stati sostituiti dagli ausiliari del traffico per le multe in divieto di sosta potrebbero essere usati proficuamente nel controllo del traffico, motivo per il quale è stato creato il corpo !

  2. # Giulio

    Il semaforo di Piazza Mazzini a richiesta è stato spento per cercare di risolvere il pasticcio combinato su quel tratto che dal ponte di S.Trinita è diventato una fila unica interminabile.
    Han fatto tutto da soli, danno e doppio danno.

    Riguardo ad abitudini consolidate come i motorini che non rispettano il rosso e le bici in senso unico che vogliono anche 2 soldi di resto, per questo la colpa è di chi deve far rispettare la legge e non lo fa.

    Quando vogliono pugno duro contro la sosta, contro abusivi, ebbene , ci vuole pugno duro anche per queste due cose molto pericolose e radicate in città.

  3. # elit

    penso che i vigili livornesi non abbiano mai fatto una multa a automobilisti o scooter che non si fermano alle strisce. alla rotonda i vigili fanno il giro per vedere se ci sono automobili in divieto di sosta e stop, non li ho MAI visti in prossimità delle strisce. attraversare sul viale Italia e’ un azzardo a tutte le ore. Prima con la vecchia amministrazione comunale ora con i 5 stelle la musica e’ la stessa.

  4. # Antonio

    Vogliamo parlare anche di quelli che ti si scaraventano davanti l’auto a mo di kamikaze???

    1. # fabio1

      Parecchi; anche se vai piano ed al di fuori delle strisce. Devi stare attento anche dirgli qualcosa!
      l’altra sera non so come ha fatto a schivarmi uno scooter mentre attraversavo le strisce a Barriera Margherita dalla velocità con la quale procedeva. Sulla costruzione dei dossi, è ormai una storia vecchia.

      1. # luca di ardenza

        I dossi, bella invenzione, a parte che ai motorini gli fai un piacere, ci fanno anche il moto cross, ma poi non ci pensate ai mezzi di soccorso? Ambulanze vigili del fuoco ecc. ecc. con tutti i dossi che chiedete per fare un intervento impiegherebbero il doppio di tempo, e in alcuni casi la tempestività è fondamentale. Io direi piuttosto di intervenire sulle patenti, un ritocchino al codice della strada che ampliasse i ritiri di patente anche per molte altre infrazioni. E poi questi motorini, per guidare un motorino di 50cc bastano 14 anni e un patentino. Ma poi questi li vidi sfrecciare ad almeno 60-70 km/h e con marmitte che si sentono a centinai di km di distanza. Ma è possibili che li veda e li senta solo io ? Allora a questi ragazzi si potrebbe dare la possibilità di condurre anche mezzi di cilindrata più grossa, visto che il risultato è lo stesso.
        Grazie

        1. # Fabio1

          tu non hai mai provato ad andare con un due ruote su un dosso. L’effetto è lo stesso di quando lo prendi con la macchina. Di Antonio Cairoli ce n’è uno solo. Parli di rallentamento di mezzi di soccorso quando stiamo parlando di rallentamenti proprio per evitare l’arrivo dei mezzi di soccorso….. Nelle rotatorie i mezzi di soccorso rallentano comunque; ai semafori devono fare le gimcane tra le auto che non si spostano.
          Se fai dei dossi, fatti bene (ce ne sono molti in città del nord, molto più evolute di Livorno), i bimbetti non riescono a raggiungere determinate velocità con il due ruote.

          1. # luca di ardenza

            I mezzi di soccorso non viaggiano solo per gli incidenti stradali…….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.

Passa alla versione desktop Torna alla versione responsive