Cerca nel quotidiano:

Condividi:

Piazza Caproni…e l’attesa infinita

Martedì 16 Agosto 2016 — 01:00

Inaugurata il 14 febbraio 2009 (una spesa di circa 120.000 euro) dall'allora sindaco Alessandro Cosimi, è diventata nel tempo un piccolo teatro per atti vandalici

Una piazza, un poeta. Piazza Giorgio Caproni, inaugurata il 14 febbraio 2009 (una spesa di circa 120.000 euro) dall’allora sindaco Alessandro Cosimi, è diventata nel tempo un piccolo teatro per atti vandalici che hanno degradato il luogo. Nel gennaio del 2014 ci fu l’ennesimo scempio con il grave danneggiamento alle colonnine della balaustra, alcune furono divelte e spezzate. L’intervento immediato degli organi preposti mise in sicurezza la zona, circondandola di transenne. I tecnici del Comune, visto il danno, avevano richiesto un preventivo alla ditta che aveva fatto i lavori per valutarne un rapido ripristino dopo questo atto vandalico. Adesso siamo arrivati ad agosto 2016 e per quello che si può vedere in questa piccola piazza le solite transenne sono ancora lì che cingono d’assedio le balaustre danneggiate. “Naturalmente chiedo – scrive il nostro lettore Paolo Mura – ma il rapido ripristino che fine ha fatto? Forse si è perso in qualche meandro burocratico o in qualche giungla fatta di permessi  o ancora, chissà quanti timbri avrà già sopra questa richiesta e chissà quanti altri ne dovrà vedere”.

Condividi:

Riproduzione riservata ©