Cerca nel quotidiano:


Non dormiamo più, costretti a trasferirci

Vorrei parlarvi di piazza Garibaldi e piazza della Repubblica che di notte diventano palcoscenico. Inizia così lo sfogo di una lettrice riguardo alla situazione nel proprio quartiere divenuta insostenibile

Venerdì 2 Settembre 2016 — 07:02

Mediagallery

“Gentili lettori, vi invitiamo a commentare non oltre il concetto di “critica”. I commenti discriminatori che finiscono per alimentare la rabbia e quelli rivolti a cercare lo “scontro” con il lettore non verranno pubblicati. Grazie della collaborazione”.

Vorrei parlarvi di piazza Garibaldi e piazza della Repubblica che di notte diventano palcoscenico di ubriachi e prepotenti che disturbano e non fanno riposare le famiglie che vivono in zona, minacciando chi giustamente protesta (clicca qui per la maxi rissa). È dal mese di luglio, come ogni anno, che la notte non si dorme, ho le finestre che affacciano su piazza Garibaldi ed ogni sera, anche tutta la notte, c’è sempre qualcuno che fa casino. Non ce la facciamo più!!! Pago 800 euro di mutuo ogni mese puntualmente, pago le bollette e la spazzatura, lavoro e vivo decorosamente rispettando tutti. Tutto questo sta portando me e la mia famiglia al trasferimento in un’altra zona. Non è giusto io sto bene in centro io amo la mia città, qualcuno con autorità dovute deve fare qualcosa per me, per noi cittadini residenti in centro!!

Veronica

Riproduzione riservata ©

42 commenti

 
  1. # Alla Frutta

    Purtroppo si bada tanto alle rotatorie che non c’è tempo e soldi per il popolo. Noi intanto continuiamo a frugarci e a sobbarcarci tutti l’aumenti

    1. # Roba da chiodi

      Avete rotto chi è colpa del suo male pianga se stesso
      Infatti prima hanno fatto le rotatorie e poi sono venute queste persone perbene spinte dal flusso rotatorio

    2. # Marcello

      Alla frutta…cosa c’entrano le rotatorie e relative frecciate inevitabili a Nogarin? Il sindaco non puo’ farci un fico secco, purtroppo con la legge sulle depenalizzazioni l’Italia sta diventando un immenso circo Forse non e’ stato messo bene a fuoco che qui si va a toccare gli alti vertici istituzionali che sono loro i veri responsabili di questo gran caos che sta scoppiando in tutta Italia e si sta allargando a macchia d’olio.

    3. # livornese verace

      Cosa c’ entrino le rotatorie lo sai solo tu! Forse che se c’ erano i semafori andava tutto meglio? Boh!

  2. # Benny

    Oramai in queste zone sembra di essere nel bronx,io ci abitavo ma mi sono trasferito perché prima o poi mi sarei trovato a discutere. Poi c’è i buonisti che difendono loro. È una cosa vergognosa.

    1. # mako

      i buonisti chiedono la “svolta culturale” contro le bottigliate.

  3. # mako

    tappini per le orecchie e aria condizionata.

  4. # Sabri

    E ve ne dovete anda’ da velle zone li! Bella la mi Livorno che fine hai fatto!

  5. # pallemosce

    E poi ti trasferisci. Ma la tua casa nel bronx a chi la vendi? Chi ci vuol vivere in quelle condizioni? O la vendi a loro a du lire o nisba. Perché i cari buonisti a discorsi son fenomeni come quella barzelletta del comunista r le due biciclette. Quindi un ti aspettare di ave la fila.

  6. # Julia Fox

    Fate manifestazione davanti alla questura

    1. # Stefano

      Ma cosa c’entra la questura ???? La polizia tutti i giorni ha a che fare con questi delinquenti e rischia per la propria incolumità , solo che dopo mezz’ora se li ritrova fuori !!!! La soluzione è semplice….

  7. # PerunaLivornoMigliore

    Lasciano le zone del centro, compresa San Marco che hanno bellamente finto di “riqualificare” , alla mercè… L’importante è non degradare le zone “residenziali” della città? CHE VERGOGNA!!! Il centro è la storia della nostra città e lo stanno mandando in malora.

    1. # simo

      Non esistono più i quartieri residenziali immuni dal degrado…. anche a Fabbricotti non ti preoccupare che abbiamo la nostra dose di marciume: tra zingari, gente che rovista nei cassonetti, ubriachi in piazza Roma che in pieno giorno urinano ai cassonetti davanti all’ingresso della villa Fabbircotti, barboni che al suo interno dormono sulle panchine…. non ti preoccupare che per il degrado c’è democrazia…. forse si salva Montenero….ma non ci giurerei…

      1. # Stella

        Hai ragione e mi associo al commento, con una differenza però: chi rovista nei cassonetti, e chi è costretto a dormire all’aperto sulle panchine, non è un delinquente: è un poveraccio che cerca di sopravvivere in mezzo a diecimila difficoltà, e la cosa è molto differente…. Abito in centro, ed ho visto diverse volte persone che rovistavano nei cassonetti per recuperare non solo oggetti utili (passi, li ripulisci e li usi, lo faccio anch’io, sinceramente) ma anche VERDURA e altro CIBO che per igiene non daremmo nemmeno a un cane! Vedere un anziano che prende un’insalata dal contenitore dell’organico è uno choc, una stilettata. Questo è il welfare italiano…..

  8. # Mario

    CONTINUATE PURE AD APPOGGIARE IL GOVERNO RENZI

    1. # vivielasciavive

      anch’ io ho scelto di abitare in questa zona e mi puppo i bria’i e ‘r casino e se voglio cambiare zona la potrei affittare…..o no?

    2. # Andrea

      Invece il tuo sindaco grillino ha fatto tanto per mettere in sicurezza la città.
      Eppure basterebbe poco per riportare l’ordine in certe zone, ma se si pensa solo alle rotatorie…

    3. # al dolce

      forza , un nome di un eventuale sostituto di Renzi e con quale politica per affrontare questi problemi. Sono curioso di sapere.

  9. # Ginogino

    Ma se in quelle zone venissero fatti quotidiani controlli ASFISSIANTI h 24 e magari dare delle belle tirate di orecchie a questi damerini che probabilmente non HANNO NULLA DA FARE ( e come campano non si sa )no è !!! bella mi Livorno che fine grazie buonisti

  10. # Morchia

    Mettetevi d’accordo fra condomini e tutte le sere chiamate tutti a ripetizione vigili urbani, polizie a carabinieri, ripetendo ogni ora la chiamata finché il fracasso non smette. Svegli voi svegli loro, forse qualcuno si stuferà e interverrà. E’ un sacrosanto diritto pretendere di dormire in casa propria e le autorità devono far rispettare la legge. E anche una letterina al Prefetto non ci starebbe male… e se continua una tutti i mesi. Purtroppo in Italia se non rompi le scatole non ti considerano.

  11. # kamui

    …e fra poco tocca a Borgo… i quartieri centrali diventeranno dormitori in degrado

  12. # salvatore favati

    E se invece di lamentarsi si chiedesse l’attivazione costante di pattuglie di polizia, carabinieri, vigili, quanti altri e tutti coordinati per calmare tutti quei ”bravi ragazzi che a volte bevono un po’ ”?

    magari levandoli dalle partite di calcio.

    Ci vuole il coraggio di chiederlo: gli abitanti del centro sono di certo intolleranti a prescindere, ma a volte in quelle stradine ed in quella piazza è preoccupante passare, tra gente trasandata e briaca, che fa pipi dove capita, tira bottiglie, rompe le scatole ”a prescindere”.

    Giovani che naturalmente, per i genitori, sono solo ”bravi ragazzi che bevono un po’…”

  13. # francesca

    Ci devi avere il sonno leggerino, perché ci abito pure io e dormo con le finestre aperte….
    Comunque vi do una soffiata: ci sono delle zone molto silenziose e tranquille. Si chiamano ZONE FUORI DAL CENTRO!!
    Il centro invece è fatto per la vita: ristoranti, locali, bar, cinema. E’ così che funziona. Quando sei venuta ad abitare in una delle piazze più centrali di livorno forse te lo potevi immaginare.

    1. # Sabri

      un conto è la movida, un altro i tossici briai e spacciatori

    2. # al dolce

      allora cosa si fa? si lascia tutte le abitazioni del centro? e poi chi dice che il centro deve essere cosi, lei?

  14. # Poeta

    Stiamo perdendo la nostra città. Ma sopratutto questi non hanno rispetto per niente e per nessuno. BASTA, e i buonisti sono solo le classiche persone che a Livorno se non sono nell’occhio del ciclone parlano a vanvera e difendono il degrado, la cattiveria lo spaccio lo sporco le malattie ecc. Schifooooo

  15. # Meglio populista che pidiota

    Abbiamo votato nogarin con la speranza che cambiasse qualcosa invece siamo punto e a capo (noto slogan usato nelle ultime elezioni comunale) la prossima volta votiamo lega e vedrete che la situazione cambiera’

  16. # simo

    per la redazione: non capisco perchè pur non essendoci niente di offensivo avete cancellato metà del mio messaggio sopra…..

    comunque lì dicevo che sarebbe bello avere di nuovo la Livorno pre-stranieri. Vi rocordate come era 20/30 anni fa? quando la sera non si aveva paura di uscire e andare in centro, quando anche nel quartiere Garibaldi ci abitavano Livornesi: certo c’era il “popolino” ma fatto di gente per bene, quando la Piazza della Repubblica era dei bambini, che si divertivano con il ciuchino, “Bimbi piangete che mamma vi ci monta….”, ve lo ricordate o no?
    Bei tempi , ora questa città non è più nostra, stiamo diventando degli ostaggi nei nostri quartieri, nelle nostre case….. ostaggi di gente che porta solo degrado, delinquenza, malattie, e quant’altro.
    Ricordiamo come era Livorno quando andremo a votare!!!

    1. # Fabio

      mi sa che te rimpiangi la tua giovinezza non Livorno. Secondo tutte le statistiche possibili la violenza e i reati sono calati.Livorno prima non era affatto più sicura di adesso. Come pure pensare che ci fosse solo gente per bene.. ma dai… Via terrazzini era peggio di ora, non ci si poteva quasi entrare. Shanghai era un quartiere poco bello pure prima. La sera a seconda di dove andavi non eri tranquillo… quindi non abbelliamo il ricordo e non creiamo una Livorno passata idilliaca che non è mai esistita

      1. # Simo

        senti io nel quartiere Garibaldi ci sono nata e cresciuta fino all’età di vent’anni e ti ribadisco che era un quartiere come un’altro. certo, magari il tossico o il barbone ai giardinetti in via Emilio Zola ce lo vedevi ma di accoltellamenti o risse non se ne parlava….stessa cosa Shangai…. avevo delle amiche che abitavano lì…. anche lì siì, concentrato di ignoranza e magari di spaccio ma ripeto, a me che passavo, nessuno rompeva le scatole….e non mi ricordo di aver avuto paura neanche una volta di essere violentata….cosa che oggi non sai mai se può toccare anche a te dietro ad ogni angolo della città,,, e poi i reati son diminuiti….
        tho guarda Fabio…c’è un asino che vola!!!!

      2. # GLADIO

        MA CAAA DICI LIVORNO 20 30 ANNI FA ERA SICURISSIMA …TE FORSE TI FAI DI ROBA CATTIVA …

  17. # Kristy

    Una situazione che si perpetua in buona parte della città. Occorrono più controlli e meno locali notturni. I proprietari siano più coscienziosi nell’affittare le proprietà.

    1. # Lucy

      Stavo pensando anche io alla solita cosa : qualcuno gliele dovrà pure affittare le case a sti delinquenti…e non vado oltre….

  18. # floyd

    Chi ha scritto l’articolo ha pienamente ragione. La stessa situazione si verifica in Piazza XX Settembre (dove tra l’altro da 4 mesi delle persone bivaccano davanti alla chiesa, parlando a voce alta anche la notte). Italiani o non italiani è uguale, in queste piazze c’è di tutto e di più: le autorità devono mettere fine a questo scempio, qui siamo al di sotto dei livelli minimi di vivibilità.

  19. # Letizia del bubba

    Basterebbe un minimo di buona educazione da parte di chi rimane fuori fino a tardi. Purtroppo a me e capitato con inquilini di sotto che urlava al telefonino in terrazza fino a notte fonda socializzazione così all’intero palazzo le sue questioni personali!!!!!

  20. # Cittadino

    Una bella specchiata d’acqua dalla finestra ci starebbe bene… ai gatti non la tirerei mai ma a persone del genere si!

  21. # siggino

    sarebbe indispensabile che chi è preposto a tutelare i cittadini e far rispettare le leggi si desse una SONORA MOSSA prima che succeda qualcosa di cui poi si riempiono le cronache, d’altra parte i cittadini denunciano situazioni non sopportabili che dovrebbero essere vagliate e tutelate da ogni civilta civile e da chi è delegato a sanare certe situazioni prima che degenerino e poi ipocriticamente ci chiediamo PERCHE………..poteva essere evitato

    1. # roby

      Lei ha ragione, purtroppo le decisioni forti e gli interventi decisi si prendono e si fanno sempre DOPO che è successo un patatrac perché vengono accettate meglio e non si perdono voti e\o popolarità.

  22. # lonny65

    l’unione fa la forza,in quella zona si è scelto di ghettizzare e di riunire gran parte degli extra comunitari di tutti i paesi,sud america, nord Africa est europeo anziché distribuirli in tutta la città. In altri paesi i centri storici sono salvaguardati perché rappresentano la storia e la memoria ,da noi è diventata una casba.
    e se ne vedranno delle belle, perché li i nuovi giovani vorranno avere il controllo del territorio per i propri affari.
    Siamo proprio alla frutta…

  23. # beppe

    votate il pd continuate poi brontolate

  24. # Carlo

    visto che lo Stato non ci tutela, allora dobbiamo farlo da soli .. per “sopravvivere” .. non possiamo continuare a subire sempre e l’unica soluzione sono le RONDE … una necessità che nasce dalla cronica mancanza di controllo del territorio da parte dello stato.

  25. # Benito

    SALVINI SUBITO