Cerca nel quotidiano:


Porta con lucchetto all’imbarco, la risposta di Porto di Livorno 2000

venerdì 17 agosto 2018 15:16

Mediagallery

Vi invio una foto per farvi notare come il maniglione antipanico, che dovrebbe servire per l’uscita di sicurezza in caso di pericolo, viene tenuto rigorosamente chiuso con un bel lucchetto in nome della tanto decantata “sicurezza”. Tutto ciò all’imbarco dei traghetti molo 56.

Paola

La risposta di Porto di Livorno 2000 – Confermiamo la presenza del lucchetto che siamo stati costretti ad inserire per numerosi abusi nell’apertura del cancello avvenuti nel recente passato. Le condizioni di security infatti prescrivono ai passeggeri che escono dall’area attraverso il tornello adiacente al cancello, di rientrare dal posto di controllo distante circa 50 mt da quell’uscita. Persone non identificate aprivano dall’interno il cancello per consentire l’ingresso non controllato. Per quanto riguarda le condizioni di sicurezza (per eventuali emergenze) il cancello non è necessario in quanto esistono vie di fughe a monte e a valle dell’area che sono ampiamente sufficienti per ogni evenienza. E’ previsto che il cancello di cui sopra sarà prossimamente allarmato in modo da scoraggiare “i soliti furbi” dall’aprirlo dall’interno, garantendo una ulteriore via di fuga in caso di emergenza. Sottolineiamo ancora una volta che le vie di fuga esistono, sono segnalate e quindi garantite come è necessario.

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.

Passa alla versione desktop Torna alla versione responsive