Cerca nel quotidiano:


Precisazione di un avvocato in merito ad un fatto accaduto ad Effetto Venezia 2020

Venerdì 4 Settembre 2020 — 19:09

Riceviamo e pubblichiamo una lettera dell’avvocato Fabrizio Moroni contenente delle precisazioni in merito ad un fatto accaduto ad Effetto Venezia 2020 e pubblicato da questa testa in data 23 agosto 2020 dal titolo: “Senza mascherina forzano il varco di Effetto Venezia, poi calci e insulti agli agenti”.

Ecco la lettera:

“La presente in nome e per conto dei miei assistiti per alcune precisazioni inerenti a quanto accaduto nei fatti esposti nell’articolo di cui in oggetto. In primo luogo, i miei clienti asseriscono di aver fatto regolarmente ingresso alla manifestazione pubblica “effetto venezia 2020” attraversando il varco sito in via della Madonna/via degli Avvalorati indossando regolarmente le mascherine e senza alcun problema o contestazione da parte degli stewards quivi presenti e assolutamente senza forzare alcun varco In secondo luogo, gli stessi precisano che, alle ore 24,30 circa, sempre muniti di mascherina, hanno deciso di acquistare un panino al bar sito all’angolo tra via Borra e scali del Monte Pio e di aver abbassato le mascherine al solo scopo di consumare il suddetto alimento ed avendo premura di mantenere il corretto distanziamento interpersonale con gli altri partecipanti alla manifestazione. Solo in questo momento i miei assistiti sono stati avvicinati dagli stewards che li invitavano ad indossare le mascherine. I miei clienti affermano di aver spiegato di aver abbassato le mascherine al solo scopo di consumare il panino e che comunque era possibile il mantenimento della distanza interpersonale ma ciò nonostante gli steward reiteravano la loro richiesta. Da ciò è sorta una discussione e maturata la decisione dei miei clienti di allontanarsi immediatamente e spontaneamente dalla manifestazione per trovare un luogo dove consumare il loro pasto seguiti e incalzati incessantemente dagli stewards. Stante la divergenza tra quanto riportato nell’articolo di cui in oggetto e quanto asserito dai miei assistiti (che hanno potuto anche registrare immagini video dell’accaduto a parziale suffragio di quanto da loro affermato) si chiede la pubblicazione della presente con ogni più ampia riserva di agire nelle opportune sedi. Per i medesimi motivi si chiede a chiunque abbia assistito all’accaduto di contattare questo studio legale all’indirizzo e mail: [email protected]“.

Colgo l’occasione per porgere

Distinti Saluti
Avv. Fabrizio Moroni

Riproduzione riservata ©