Cerca nel quotidiano:


Protesta migranti. Tamburini: “Inaccettabile bloccare un quartiere”

Mercoledì 7 Settembre 2016 — 09:52

Mediagallery

Credo opportuno spendere due parole sulla protesta di una quarantina di immigrati alloggiati nella struttura in Venezia che lamentavano la sospensione dell’erogazione dell’acqua da parte di Asa per il mancato pagamento delle relative fatture. Tempo fa, uno squallido personaggio ormai noto a livello nazionale ebbe a dire che i “neretti” rendevano più della droga ed è immorale cercare di aumentare i guadagni, speculando sulla pelle di questi disgraziati. La cooperativa Inopera o chi per essa, deve sanare da subito la propria posizione debitoria nei confronti di società di servizi, fornitori e degli stessi immigrati, clandestini o rifugiati politici, chiamateli come vi pare Allo stesso tempo, pur comprendendo il loro disagio e evitando una battuta cattiva sull’acqua calda e fredda che nei loro paersi di origine scorre come cascata, ritengo inaccettabile che gente che i buonisti sostengono che fugga dalla fame e dalla miseria ed accolti qui come principini, blocchi mezza città con metodi anche violenti. A proposito, entrando nel mio circolo di tennis, ne ho incrociati due che uscivano dall’ex albergo Atleti, uno era normale, l’altro sembrava un culturista. Semmai ci sarebbe da chiedersi come mai sindaco e soprattutto prefetto , che ritengo difficile ignorassero la situazione,non siano intervenuti prima che la rabbia esplodesse. Non è possibile continuare su questa strada, lo so che la responsabilità maggiore sia di Matteino e Angelino , ma il prefetto non puo accettare qualsiasi imposizione dall’alto senza tenere conto della realtà locale ed anche il sindaco deve far sentire la sua voce, se no che ci sta a fare. Tanto per non farci mancare niente e sempre rimanendo sull’argomento, leggiamo di una rissa tra nord africani, di fronte ad un circolo a Coteto, ormai è roba che non fa più neppure notizia , anche soltanto se ci limitiamo a questi ultimi giorni, peruviani costaricani, slavi, rumeni, si sono dati botte da orbi con lodevole continuità ed in particolare l’area intorno a Piazza della Repubblica è diventata da tempo , terra di frontiera. Eh già, ma queste sono le famose risorse boldriniane ed il popolo italiano dovrebbe sentirsi onorato, sono parole sue (Boldrini) di abbeverarsi alla loro cultura. Povera Italia

Bruno Tamburini Lega Nord

Riproduzione riservata ©

5 commenti

 
  1. # paolo

    Hai ragione da vendere caro Bruno,ormai siamo allo sfascio completo!

  2. # Dredd

    Chissà se il sindaco risponderà alla tua lettera. Prova a scrivergli sulla bacheca Facebook

  3. # Lorenzo65

    Chissà se invece di richiedenti asilo, fossero stati operai licenziati in tronco( italiani o stranieri regolari) a scender per strada a far tutta quella violenza….

  4. # adriana

    finalmente qualcuno che dice le cose come stanno. ormai siamo alla fine, hanno regalato l’italia ai peggiori invasori del mondo, magari l’avessero regalata a popoli acculturati, si sarebbe potuto dire: ci invadono ma costruiscono qualcosa, questi principini in cerca di agi e benessere a spese altrui, distruggeranno la “ex nostra” Italia

  5. # roberto5

    Andrebbe fatto un monumento a Oriana Fallaci…. aveva previsto tutto in anticipo di anni…..