Cerca nel quotidiano:


Provincia, felice per l’elezione di Marida. Pd compatto

giovedì 01 novembre 2018 09:47

Sono molto felice di aver appreso i risultati del voto per la elezione a nuovo Presidente della Provincia di Livorno che ha visto vincitrice la candidata appoggiata dal PD, Sindaco di Capraia, Marida Bessi. Il dato che maggiormente emerge da questa elezione è la compattezza del PD per il tramite del voto unitario dei suoi consiglieri facenti parte delle varie amministrazioni locali, con l’apertura al civismo che per il tramite delle sue varie manifestazioni consiliari ha appoggiato appunto la candidatura della Bessi. Sin il giorno dopo l’elezione congressuale del 29 settembre il Partito Democratico ha lavorato su questo percorso e l’ottimo risultato ottenuto ci conforta, anche in prospettiva futura, in occasione degli importanti prossimi impegni elettorali.
Il PD provinciale di Livorno ha deciso di dare un segnale di cambiamento dall’unitarieta’ dei congressi sino alla scelta di una candidata che vedesse una soluzione condivisa tra il Partito e la società civile con i suoi movimenti civici. L’inizio è dei migliori, la strada quella giusta: continuiamo pertanto a lavorare, tutti uniti, alacremente nella prospettiva di importanti traguardi, nell’interesse dei diritti e degli interessi dei cittadini. In una visione contraria ed in opposizione alla propaganda sterile e stagnante che ci circonda e ci viene propinata ogni giorno dalle forze politiche avversarie.
Auguro un buon lavoro al Nuovo Presidente e dal PD troverà appoggio e pieno sostegno nella sua futura attività di Presidente.

Simone Rossi Segretario Territoriale Federazione PD Livorno

Riproduzione riservata ©

1 commento

 
  1. # lev

    Complimenti al neo presidente Marida Bessi e auguri nonostante le Province siano rimaste una scatola vuota con pochi soldi e competenze grazie ad una riforma,poi bocciata con il referendum ,voluta proprio dal PD.Il vuoto istituzionale lasciato sul territorio e’ evidente…competenze trasferite alla Regione che non ha predisposto uffici locali o pochi,e ai Comuni che gia’ avevano il loro bel da fare.Il vero segnale del “cambiamento” e’ tornare indietro ammettendo chi errori fatti e ripristinando e migliorando la presenza delle istituzioni locali sul territorio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.

Passa alla versione desktop Torna alla versione responsive