Cerca nel quotidiano:


Quando verrà rimessa la sbarra al parcheggio dei Tre Ponti?

sabato 18 agosto 2018 09:30

Il parcheggio dei Tre Ponti da quando è stata rimossa la sbarra all’ingresso che limitava l’altezza dei mezzi che vi potevano accedere è diventato un parcheggio per ogni sorta di mezzo pesante. Ogni giorno ci sono camper parcheggiati che vi stazionano per giornate intere, con gli occupanti che si attrezzano con tavoli sedie e sdraio per passarci la giornata/e. Questo numero aumenta esponenzialmente durante i weekend. Quando poi questi mezzi vanno via, spesso, abbandonano sacchi di spazzatura e ciarpame vario per terra. Come si intende controllare tale situazione e, soprattutto, quando verrà ripristinata la sbarra?

Federico

Riproduzione riservata ©

6 commenti

 
  1. # Valerio

    Siamo sicuri che siano camperisti semplici o zozzoni per natura? I camper sono mezzi che pagano bollo, assicurazione come le auto e, codice della strada alla mano, hanno lo stesso diritto di circolazione e sosta, ovviamente negli spazi e senza ingombrare. Discriminare un mezzo rispetto ad un altro è illegale (io non voglio che ci siano Panda nel parcheggio). Se i mezzi in questione posizionano sdraio, tavolini, aprono finestre o tende e lasciano spazzatura è sufficiente che tu chiami i vigili e li fai sanzionare. Non puoi vietare la sosta a chi si comporta in modo corretto e civile e penalizzarlo solo perché ha un camper.

    1. # elit

      Come mai in tantissime città (es castiglioncello) c è il divieto di sosta ai camper nei parcheggi anche a pagamento? Invece a Livorno possono parcheggiare e stazionare dove vogliono e nessuno di chi è preposto a far rispettare le regole fa niente?

      1. # Valerio

        Castiglioncello non è una città e non sono sicuro che ci sia tale divieto. Le amministrazioni nemiche dei camperisti pongono divieti per sanzionare con 28 euro di multa, facendosi forza del fatto che, per ricorrere al giudice di pace, devi sborsarne 50. Ricorsi vinti dai camperisti ad iosa. È un mezzo che ha gli stessi diritti e doveri delle auto. Se mi dice che a Livorno non si è mai voluto dare delle regole in tal senso, sono d’accordo. Manca un’area sosta comunale, come ne esistono in tutta la Val d’elsa, nel grossetano, in molti comuni della lucchesia e del pisano. Forse perché, a Livorno, esiste sempre gente che non distingue un turista camperista da uno zingaro.

  2. # elit

    Troppo impegnati a fare le strisce blu! Tutto il resto non conta! I camper in effetti non dovrebbero stazionare lungo le vie cittadine ma in luoghi appositi.

    1. # nomulte

      Veramente il personale impegnato nelle strisce blu è quello della Tirrena Mobilità, che ha iberato molti agenti della Polizia Urbana dal controllo della sosta e dovrebbe essere libero per altri compiti !

  3. # traf

    Valerio, sembra che sai tutto te di camper e livornesi

    la sosta comunale è al parco del mulino in Banditella. informati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.

Passa alla versione desktop Torna alla versione responsive