Cerca nel quotidiano:


Rifiuti Zero Livorno: Aamps, che succede alla governance della società?

giovedì 11 ottobre 2018 11:13

Mediagallery

Recentemente il direttore di Aamps ha dichiarato pubblicamente che il C.d.a. dell’azienda “non è ancora scaduto”, mentre sul sito internet aziendale chiunque può leggere il contrario: il consiglio di amministrazione è cessato dall’incarico il 23 aprile scorso.
A quanto ci risulta, del cambiamento di modello di governance dell’azienda non è stato informato il Consiglio comunale, né i cittadini attraverso gli organi di informazione. Neppure è utile cercare informazioni su internet, perché mentre per il vecchio c.d.a. è reperibile sul sito Aamps un vero e proprio atto di nomina (una disposizione del sindaco di 7 pagine), per gli attuali vertici è invece disponibile solo un brevissimo estratto di verbale, in cui si accenna ad una mail di dimissioni dell’ex presidente e ad una decisione di giunta, due atti di cui non conosciamo il contenuto.
Perché ad aprile il c.d.a. si è dimesso, con quasi un anno di anticipo rispetto alla scadenza del mandato?
L’atto di nomina del precedente c.d.a. fissava con precisione gli obiettivi che il sindaco assegnava ai vertici Aamps, tra questi la presentazione di un piano per lo spegnimento dell’inceneritore “nel quadro degli obiettivi del concordato preventivo”.
Non ci risulta però che il c.d.a. dimissionario abbia rispettato questo obiettivo: non è stato reso pubblico nessun documento di progetto per lo spegnimento dell’inceneritore, né durante né dopo il concordato.
Ciò nonostante, l’ex presidente è stato nominato amministratore unico ed il direttore generale è stato riconfermato nella carica.
Ricordiamo che nel piano di concordato l’inceneritore è stato individuato tra le principali cause della crisi finanziaria aziendale, a causa della scadenza nel 2011 del finanziamento pubblico previsto per tali impianti: senza questi introiti, i conti di Aamps sono andati all’aria nel giro di pochi anni.
Ci preoccupano le modalità molto riservate (nonostante Aamps sia 100% pubblica e finanziata dai cittadini) con cui è stata rimaneggiata la governance della società: non sappiamo infatti quali obiettivi siano stati affidati all’amministratore unico ed al direttore generale: tra questi c’è sempre la programmazione dello spegnimento dell’inceneritore?

Rifiuti Zero Livorno

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.

Passa alla versione desktop Torna alla versione responsive