Cerca nel quotidiano:


Riportatemi il portafoglio. Mi appello al buon cuore dei livornesi

Mi appello alla condivisione e al buon cuore dei livornesi, nella speranza che chi ha effettuato il brutto gesto riporti in anonimo i documenti che vi erano all’interno. Chiedo solo questo

Sabato 24 Ottobre 2020 — 13:31

Mediagallery

Resto fiduciosa che ci sia ancora un pizzico di speranza e di cuore nelle persone e che qualcuno recapiti alla polizia il portafoglio privo di soldi ma colmo di importanza

Pubblichiamo la lettera-appello di una mamma a cui è stato sottratto il portafoglio mentre dava il biberon al figlio.

La lettera – Il 23 ottobre mi trovavo con mio figlio di 12 mesi alle Torri, zona Ipercoop. Tra le 17 e le 17,45 mentre davo l’acqua dal biberon al mio bambino (e quindi in qualche minuto di distrazione) mi sfilavano il portafoglio da dentro lo zaino che sta attaccato ai ganci del passeggino. All’interno non c’erano molti soldi ma vari documenti di rilevante importanza tra cui carte bancarie: tessera sanitaria mia e del mio bimbo, patente e documenti di identità. Mi appello alla condivisione e al buon cuore dei livornesi, nella speranza che chi ha effettuato il brutto gesto riporti in anonimo i documenti che vi erano all’interno. Chiedo solo questo. C’erano anche documenti importanti per una visita che doveva fare mio figlio e che oggi non potrà fare. Capisco che siamo tutti stanchi e bisognosi di soldi in questo periodo storico molto difficile, ma resto fiduciosa che ci sia ancora un pizzico di speranza e di cuore nelle persone e che qualcuno recapiti alla polizia il portafoglio privo di soldi ma colmo di importanza.

Alessandra

Riproduzione riservata ©