Cerca nel quotidiano:


Rsa Coteto e Rsa Bastia, incontro tra familiari degli ospiti e referenti RSA Coteto

Nel pomeriggio del 26 ottobre si è tenuto un incontro all’Rsa Coteto tra i familiari degli ospiti delle strutture di Rsa Coteto e Rsa Bastia

Lunedì 26 Ottobre 2020 — 19:08

Nel pomeriggio del 26 ottobre si è tenuto un incontro all’Rsa Coteto tra i familiari degli ospiti delle strutture di Rsa Coteto e Rsa Bastia coinvolti negli spostamenti di questi giorni e i referenti Elleuno della struttura per fare il punto della situazione in merito all’emergenza legata al Coronavirus. Un’occasione per dare un aggiornamento complessivo della situazione, fondamentale per capire quanto è stato fatto e cosa si farà. Cooperativa sociale Elleuno, gestore delle due Residenze, ha voluto precisare che la priorità è stata mettere in sicurezza le persone e gestire gli spazi suddividendo gli ospiti positivi al virus dagli ospiti negativi. In parallelo a questo delicatissimo e fondamentale passaggio, Elleuno e l’azienda Ausl Toscana Nord Ovest tra il pomeriggio di venerdì 23 ottobre e la mattina di sabato 24 hanno iniziato a dare prime indicazioni telefoniche ai parenti sulla situazione generale degli ospiti della struttura, a partire naturalmente dal comunicare le situazioni inerenti i casi positivi, a seguire la necessità di spostamenti da una struttura all’altra e in ultimo per gli spostamenti interni. Nel corso delle stesse comunicazioni, è stato spiegato che i pazienti negativi all’interno della RSA Coteto sono stati prima dislocati nell’area allestita provvisoriamente per i negativi in attesa poi di essere successivamente trasferiti alla RSA Bastia. Nella consapevolezza della necessità di restituire un dato più dettagliato della situazione tutti i parenti sono stati ricontattati telefonicamente domenica mattina per rapidi aggiornamenti sulle condizioni di salute dei propri cari e per informarli personalmente della riunione di oggi durante la quale è stato confermato che nella giornata di domani sarà attivato il servizio di video-chiamata. Sarà inoltre messo a disposizione, da parte dell’azienda Usl Toscana Nord Ovest, uno “spazio-ascolto” per i parenti nella consapevolezza delle difficoltà e del bisogno di supporto che il non poter vedere i propri cari può generare.

La situazione a Coteto, che come anticipato nei giorni scorsi è stata trasformata in Setting III (polo di  residenzialità assistenziale intermedia), è di 39 positivi (33 della struttura e 6 provenienti da Bastia), 10 persone in attesa di ridefinizione diagnostica; nella giornata odierna non sono stati effettuati trasferimenti da Coteto a Bastia. Sempre nel corso dell’incontro è stato spiegato che per le persone risultate negative al primo tampone attualmente presso l’RSA Bastia la situazione è ancora in evoluzione e che nel caso di eventuali ospiti positivi al virus verrebbero attivati nuovi trasferimenti. Al termine dell’incontro la coordinatrice infermieristica ha parlato singolarmente con ciascun parente dando aggiornamenti puntali sulle condizioni cliniche del familiare. Elleuno ha comunicato ai familiari presenti che continuerà ad operare in stretta sinergia con l’Ausl Toscana Nord Ovest e fornirà costanti aggiornamenti ai familiari dei singoli ospiti e si è resa disponibile a fornire informazioni complessive sia attraverso i gruppi spontanei dei familiari tramite cellulare che ai Comitati dei parenti tramite i referenti da loro individuati.

Riproduzione riservata ©