Cerca nel quotidiano:


Rsu: cambio di appalto alla raffineria, il 14 aprile sciopero e presidio

Riteniamo inaccettabile quello che sta succedendo a 2 lavoratori vittime di un cambio di appalto all'interno della raffineria Eni di Stagno

Venerdì 9 Aprile 2021 — 17:06

Mediagallery

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa inviato alle redazioni locali dal Coordinamento rsu ditte appaltatrici raffineria Eni.

Ecco il comunicato:
“Riteniamo inaccettabile quello che sta succedendo a 2 lavoratori relativamente ad un cambio di appalto all’interno della raffineria Eni di Stagno. Una decisione per noi irricevibile: stiamo infatti parlando di persone che per ben 10 anni hanno svolto questo specifico lavoro con dedizione e grande professionalità. Chiediamo a chi è subentrato di assumersi le proprie responsabilità e di dimostrare sensibilità assumendo questi due lavoratori. Sono anni che ci battiamo per difendere il diritto dei lavoratori a mantenere il proprio posto di lavoro anche nei casi di cambio di appalto. Per difendere questo principio per noi fondamentale abbiamo deciso di indire per mercoledì 14 aprile due ore di sciopero (dalle ore 8 alle 10) per tutti i lavoratori e le lavoratrici delle ditte dell’indotto della raffineria Eni: in quell’occasione sarà effettuato anche un presidio di protesta davanti all’ingresso dello stabilimento. L’attenzione sui contraccolpi occupazionali negativi in caso dei cambio di appalto deve restare alta, per questo chiediamo a tutti i lavoratori e alle lavoratrici di aderire allo sciopero: nessuno si salva da solo”.

Coordinamento rsu ditte appaltatrici raffineria Eni

Riproduzione riservata ©