Cerca nel quotidiano:


Rubrica sindaco. Come regolamentare la sosta dei camper sul lungomare?

Mercoledì 22 Febbraio 2017 — 09:36

Mediagallery

Caro Sindaco, in numerosi suoi interventi ha sottolineato la necessita’ di rendere la città  più appetibile per i turisti. Non ritiene opportuno ed urgente emettere un bando al parcheggio dei camper in aeree di alto pregio, come sul lungomare di Banditella e Antignano?
I camper sono antiestetici e spesso i loro proprietari si esibiscono in veri e propri picnic di dubbio gusto sul selciato nei punti più belli della città.
In tante località la loro sosta (in qualche caso lo stesso transito) non è consentita tramite ordinanze comunali. A quando un provvedimento analogo anche da noi?

Alberto Innocenti

Riproduzione riservata ©

5 commenti

 
  1. # carlotta

    come regolamentare?
    Non ci possono stare,e la legge c’è già, ma se i vigilini non li allontanano…. troppo sforzo immagino.

  2. # adriano

    in questo parcheggio ci sono molti camper perennemente parcheggiati, in primavera ed estate ce ne sono a decine, la mattina presto scaricano i biologici nelle fognature bianche ora poi che non ci sono più i cassonetti la spazzatura viene collocata nei cestini sul lungomare nessuno dice niente spesso ci stazionano anche gruppi nomadi

  3. # elit

    Speriamo che il sindaco ti ascolti , in tutte le città della Toscana e non solo, esiste il divieto di parcheggio ai camper, solo aLivorno i camper fanno come vogliono in tutte le zone urbane.

  4. # Girovaga

    Quella è una delle poche piazzole in cui i camper possono parcheggiare, Non è consentito invece il campeggio quindi anche lo scalino della porta o i vetri delle finestre devono stare chiusi. Per il resto questi mezzi pagano bollo e assicurazione come tutti dovrebbero fare e là dove è consentito hanno tutto il diritto di rimanere. Mi spiace sentire dei concittadini che manifestano questa antipatia verso chi sceglie di avvicinarsi al mondo del camper. Questa è una realtà sempre più diffusa perché consente ad una famiglia di concedersi un po’ di vacanza a basso costo. Le città più evolute, non certo la mia Livorno purtroppo e voi lo dimostrate, hanno capito come essere accoglienti verso questi turisti e hanno creato aree apposite con carichi e scarichi per fare in modo che il camperista rimanga e spenda anche qualche soldino. Perché sapete chi ha il camper fa la spesa ogni giorno e non è come un crocerista che scende a Livorno per andare direttamente a Pisa o Firenze. Un camperista che sceglie di fermarsi in un luogo piuttosto che in un altro lo fa perché è attratto davvero e perché ne sente la magia……. direi che prima di parlare sarebbe opportuno informarsi sui divieti o sulle ordinanze, ma rimane il fatto che magari si criticano i camperista e poi si porta fuori il cane senza raccoglierne i bisogni. È sempre una questione di rispetto e di scelte. Ah, per la cronaca. Sono una camperista di nascita, il mio camper è quasi 9 mt, sono di Livorno e spesso prima di rientrare a casa mi fermo in quella piazzola per cenare e godermi il mio mare, preparo il mio sacchetto di spazzatura e me lo porto a casa, faccio uscire il cane raccolgo i bisogni e metto anche quelli nella mia immondizia. Conosco perfettamente i luoghi in cui posso o non posso fermarmi e come farlo. Non scarico mai dove non è consentito e mi è capitato di denunciare chi lo faceva. Non ho scelto questa passione, è nata con me e l’ho trasmessa ai miei figli senza pentirmene mai perché all’età di 10 anni forse avevano già visto più del triplo di luoghi che le persone del vostro alto rango non pensavano nemmeno esistessero. Provate ragazzi, prendetevi una breve vacanza e lasciate vivere in pace il prossimo se si comporta bene e con rispetto. Credetemi, starete meglio anche voi.

  5. # lev

    Anche i camperisti sono turisti…per gestirli basta realizzare aree sosta attrezzate