Cerca nel quotidiano:


Sfrattati occupano ex Cassa di Risparmi

Un nucleo familiare di 5 persone tra cui un anziano e un minore di 3 anni è stato sfrattato per morosità incolpevole da un appartamento in piazza Mazzini (continua)

Giovedì 14 Luglio 2016 — 16:37

Mediagallery

Ancora una volta nessuna alternativa alla strada. Nella mattinata del 14 luglio, un nucleo familiare di 5 persone tra cui un anziano e un minore di 3 anni è stato sfrattato per morosità incolpevole da un appartamento in piazza Mazzini. La prossima settimana sono previsti altri due sfratti e decine di famiglie in difficoltà economica si trovano già in mezzo alla strada.
Nonostante l’assessore al sociale Ina Dhimgjini abbia dichiarato, qualche settimana fa, alla stampa “ Il disagio abitativo a Livorno non ha le proporzioni e le caratteristiche di quello di Milano o Roma, chi infatti ha i requisiti per rientrare nei percorso dell’emergenza abitativa viene seguito e tutelato, non viene abbandonato a se stesso” in realtà la quasi totalità delle famiglie con i requisiti per la morosità incolpevole vengono di fatto abbandonate al loro destino. “Non ci sono soldi e non ci sono case” queste sono le parole che vengono ripetute quotidianamente a chi si presenta agli uffici preposti. Per questo motivo 6 famiglie (quattro Italiane e due straniere) hanno deciso di occupare alcuni appartamenti lasciati sfitti da circa due anni. Stiamo parlando dello “scandalo” della struttura ex Cassa di Risparmi di Livorno in via Borra 23. Fino a qualche anno fa in quegli appartamenti vivevano 6 famiglie che pagavano un regolare canone di affitto. Acquistati dalla Lodigiana Bipielle Real Estate di Fiorani sono stati successivamente acquisiti, dopo un ulteriore passaggio da alcune società domiciliate a Panama, dalla “famosa” Mizar. La stessa società finita nell’inchiesta del PM Forleo che ha portato all’arresto di diverse personalità anche in Toscana.

occupazione via borra ex cassa di risparmi

Occupazione in via Borra all’ex Cassa di Risparmi

Non sappiamo come sia andata a finire questa storia. Sappiano che sei famiglie livornesi, tra cui due anziani, sono stati sfrattati dalle loro case per lasciare spazio al guadagno dei soliti banchieri e faccendieri di turno. Sappiamo che da allora lo stabile di via Borra è stato abbandonato a se stesso. Sappiamo che a Livorno ci sono decine di palazzi abbandonati. Cosa chiediamo? Vogliamo che il comune requisisca immediatamente tutti gli stabili sfitti di proprietà di banche e società coinvolte in operazioni di riciclaggio e speculazione. Che gli stessi appartamenti vengano immediatamente destinati alle famiglie in difficoltà economica. Si continua a parlare di strutture per i profughi (ad esempio l’Ex Atleti) e di qualche spicciolo destinato all’aiuto di famiglie che scappano da guerra e disperazione ma non c’è mai nessuno che abbia il coraggio di denunciare la mafia e le vere speculazioni che hanno distrutto la nostra città. Si vorrebbe innescare una guerra tra bisognosi mettendo in competizione cittadini Italiani e cittadini stranieri quanto alle nostre spalle centinaia di palazzi vengono lasciati vuoti dalle banche e dalle società immobiliari. Mentre il nostro governo si appresta a finanziare con soldi pubblici ( miliardi di euro) le banche private in “difficoltà”. Come sindacato Asia-Usb sosterremo con qualsiasi mezzo le famiglie che oggi hanno deciso di riappropriarsi di un pezzo di città che gli appartiene.

AS.I.A. Livorno – Unione Sindacale di Base

Riproduzione riservata ©

25 commenti

 
  1. # adriano

    ma cosa volete essere messi in albergo mangiare, dormire gratis, wi-fi e soldi per il telefonino…. mica siete immigrati siete italiani

  2. # orso

    Sono anche li’ gli immigrati,non ti preoccupare.Non vorrai mica che rimangano indietro quando c’e’ da puppa’ qualcosa gratis …
    Una domanda per questi “signori” dei comunicati che mi ricordano tanto gli anni 70.Morosita’ incolpevole dite.Il proprietario dell’appartamento che sta mesi e mesi senza riscuotere l’affitto e continuando a pagare tasse mozzafiato che deve fare ?Lui che colpa ha ?

  3. # GIALLO

    “Confiscare alla mafia e alle banche per restituire al popolo”. Assolutamente d’accordo, se non fosse che la mafia e le banche hanno rubato al popolo italiano, e qui di italiani ne vedo pochi. Quindi come funziona? “Confiscare alla mafia e alle banche per rendere al popolo tunisino, senegalese, nigeriano, albanese, rumeno ecc…”?

  4. # Jessy

    Nelle foto vedo solo immigrati………. la situazione sta diventando sempre più vergognosa…… aspettando Salvini!!!!

  5. # cittadino

    la definizione di morosità incolpevole è quantomeno sbagliata e può indurre ad arbitrarie interpretazioni.
    Un cosa è certa, in caso di morosità l’unico incolpevole è il proprietario del bene il quale oltre a non incassare il pattuito continua a pagarci tutti gli oneri che vi gravano sopra.

  6. # I politici lucrano sui clandestini.

    E la torre della Cigna è vuota…..Se invece si vuole affrontare un discorso seriamente, credo che sia venuto il tempo di pensare a dei prefabbricati leggeri, collocati in centri appositi, urbanizzati. Prefabbricati leggeri, funzionali e modulari per ospitare situazioni come queste, emergenze che possono sempre capitare, in sinergia con le Protezioni Civili che ad oggi sono molto bene organizzate ma solo per le grosse emergenze. Sarebbe anche una maniera di condividere le spese tra Comune, Prefetture quindi Stato, e con le Regioni.

    1. # mario

      Torre della Cigna è vuota? E’ piena di nordafricani! Hanno persino messo i lucchetti ed eseguono ronde per avvisare l’arrivo della Polizia….
      Basta portare il cane a fare una passeggiata per verificare!

  7. # claudio

    Ma perpiacere………come si permettono?????

  8. # proprietario

    ma di italiani in foto ne vedo pochi

  9. # Gerone

    Non sono d’accordo con le occupazioni ma queste sono ben poca cosa in confronto a cosa è stato fatto (e ancora stanno facendo) con le proprietà immobiliari delle banche e le ipoteche sui mutui insolventi. Questi fondi che acquistano al 20% del valore le ipoteche su mutui non performanti realizzeranno profitti da favola sulle spalle delle disgrazie degli Italiani. Questa classe di dirigenti politici più incompetenti che corrotti (che è peggio) per salvarsi la faccia si fa raggirare da questi volponi svendendo per quel poco che forse neanche basterà a far sopravvivere queste banche ormai alla frutta, patrimoni di valore molto superiore. Una classe politica competente e seria, di qualsiasi ideologia ma dalla parte del popolo come politica vorrebbe, avrebbe gestito l’eccezionalità con leggi speciali, facendo confluire queste ipoteche in un fondo statale che avrebbe potuto da una parte salvare le banche e dall’altra anche molti di coloro in difficoltà che magari nel tempo potrebbero riprendersi. Con lo stesso sforzo pubblico si sarebbe salvato capra e cavoli, così invece si permette a chi già ricco è, e magari ha pilotato apposta la crisi, di arricchirsi ancora di più, sulle spalle dei poveracci. Non a caso guardate dove sono basati e dove sono quotati i fondi come Algebris e Cerberus che stanno comprando i mutui insolventi italiani … basta andare su Google.

  10. # degradoLivorno

    Le Istituzioni è l’ora che dicano BASTA alle OCCUPAZIONI, nel rispetto di chi ogni giorno si fa il mazzo per stare e restare nella LEGALITA’.
    BASTA con questo PERMISSIVISMO.
    Fate i controlli, togliete le case popolari a chi non ha più i requisiti e datele a chi invece ne ha diritto.
    Recuperare se possibile qualche immobile abbandonato, ma nel DECORO CITTADINO.
    BASTA CON LE OCCUPAZIONI e IL DEGRADO ASSOLUTO DI LIVORNO

    1. # artemiobriao

      sono super d’accordo basta occupazioni, sicuramente tanti hanno bisogno ma tanti approfittano della situazione quindi basta illegalità e più controlli vedo troppi di questi potenziali bisognosi con cellulari da oltre 600/700 euro chi non ha nn deve avere vizi sperando nella tolleranza ad oltranza

    2. # elit

      Sono d’accordo, se c’è emergenza abitativa va risolta nel rispetto della legge assegnando locali adeguati a chi ne ha diritto non è ammissibile che nel 2016 si possa accettare che 300 è più famiglie occupino locali non utilizzati. Non si poteva fare nemmeno nel dopoguerra che Livorno era distrutta. Il caro sindaco e company dove sono? A farsi fotografare da qualche parte? Ma i problemi chi li risolve? Si parlava male di Cosimi ma mi sembra che non sia cambiato molto, da due anni a questa parte.

  11. # gabri

    serviremo l’italia quella che non conta, quella con la quale puoi fare cosa vuoi, dormire in strada, farci i bisogni, farci criticare tutti dai nostri modi di vivere, la nostra religione e quello che mi fa star male mancare di rispetto ai nostri nonni che giovani hanno perso la vita e la libertà per renderla così drammatica, in un piatto d’argento a Salvini ….ma sara’ troppo tardi!!!
    Ma non lo vedete che dove c’è da avere il sociale ci sono tutti questi giovanottoni belli muscolosi che non fanno nulla dalla mattina alla sera!!!

  12. # Riccardo

    Queste è anarchia.
    In barba a tutte le leggi che regolano una società civile.
    A quando una presa di posizione delle istituzioni nei confronti dei “soliti” anarchici?

    1. # Marco

      Hai voglia di fare tanti discorsi a damerino. In italia si gioca col fuoco facendo entrare nei nostri confini di tutto e di più. Questi si sono rotti di vivere ai margini della società e pretendono diritti che forse non gli spetterebbero neanche. Chi è causa del suo mal pianga se stesso.

      1. # Riccardo

        … “questi”, come di ci te, sono persone che non hanno voglia di fare un c….! L’Italia, fino a che non cambiano art.1 della costituzione, è un paese fondato sul lavoro oltre che i diritti dei cittadini si esercitano nelle forme previste dalla costituzione.
        Lo ripeto questi sono ANARCHICI!!!

  13. # stefanobolgheri

    agli stranieri,ci pensino il loro Stati!!TUTTI QUI A PUPPARE DALLA SOLITA PUPPA!!………sulla confisca alle banche ,giusto!!

  14. # strong

    Invece di aiutare l’italiano pensano a gli stranieri vocifera no dei discorsi nuovo centro d’accoglienza dentro la misericordia via Verdi Livorno

  15. # ilio

    chissa quanti pokemon ci sono li dentro, dopo ci passo!

    1. # motor vagen

      HAHA grande! Anche se io i pokemon non li ho mai guardati nemmeno da piccino in tv figuriamoci se mi ci metterei a giocarci al telefono ora.

  16. # Luca

    c’è tanta miseria… a Livorno

  17. # Pippo

    La maggioranza delle famiglie che hanno occupato sono italiane

  18. # Effeci

    imperversa la illegalità, l’anarchia. In uno stato di diritto dovrebbero essere sgomberati con la forza pubblica, invece vedo che ogni immobile occupato continua a rimanere occupato illegalmente. Cosa fa chi dovrebbe garantire la sicurezza e legalità?

  19. # vedo

    se avevano occupato le Terme del Corallo il sindaco correva subito…., o come mai?