Cerca nel quotidiano:


“Siete state persone magnifiche, grazie di cuore”

Riceviamo e pubblichiamo la lettera di una lettrice in cui ringrazia il personale del 2° primo padiglione: "Ho perso mio padre la notte di Natale. Vi siete presi cura di lui come fosse vostro padre"

Martedì 29 Dicembre 2020 — 17:10

Mediagallery

“Ho perso mio padre la notte di Natale… Se n’è andato via così per il dannato “virus che in 15 giorni ha stravolto per sempre la nostra vita!!” Si è spento senza poterci più rivedere e dargli e darci l’ultimo addio. Una cosa però devo dirla, è doveroso! In questi bruttissimi giorni è stato curato amorevolmente senza mai perdere la speranza dai medici e da tutte le infermiere e tutti gli infermieri che si sono presi cura di lui come fosse il loro di padre, informandoci quotidianamente di tutte le cure, parametri, diagnosi etc sempre con sincerità e tanto tatto, giorno per giorno. Abbiamo potuto fare video chiamate quotidiane e l’ultima poche ore prima del trapasso per farmelo salutare un’ultima volta (ringrazierò per tutta la vita quell’infermiera che alla fine si è commossa anche lei). Sono state persone magnifiche che ogni santo giorno devono convivere con queste disgrazie e sostituirsi in toto a noi parenti cercando di far sentire meno soli ed impaurite queste povere anime. Questo è il 2° primo padiglione di Livorno. Grazie di cuore non mi dimenticherò mai di voi!!!”

Simona (la figlia)

Riproduzione riservata ©