Cerca nel quotidiano:


Strisce blu, Confcommercio scrive al sindaco

Venerdì 16 Marzo 2018 — 15:01

Siamo esterrefatti del comportamento del sindaco, che ha voluto incontrare gli imprenditori del lungomare escludendo le associazioni di categoria maggiormente rappresentative, che  sulla questione avevano ripetutamente espresso una posizione chiara e netta. Fermo restando che è lecito che il Primo cittadino incontri chiunque egli desideri (e tra l’altro il Comune ha chiesto a noi i nominativi degli imprenditori), vogliamo però ricordare a Nogarin che la nostra associazione Confcommercio è legittimata dal Contratto collettivo Nazionale del Lavoro a rappresentare gli interessi degli imprenditori nei confronti delle istituzioni. Agli incontri pre elettorali a precisa domanda sul processo di intermediazione, il rappresentante del Movimento 5 Stelle ha dichiarato che le associazioni di categoria sarebbero state il primo interlocutore nei rapporti con le imprese. Auspichiamo quindi per la riunione del sindaco sia trattato di un mero e semplice scivolone dettato dall’urgenza di risolvere il problema (perché questo è il nuovo piano della sosta: un problema), e che non vi sia una specifica volontà di andare a escludere i cosiddetti “corpi intermedi”, come qualcuno nel prossimo passato aveva ipotizzato di fare. Sul problema “strisce blu” ricordiamo che la posizione della nostra associazione resta la richiesta di un ripensamento circa le scelte fatte. Il commercio livornese ha bisogno di essere aiutato e non certo penalizzato, viste le criticità che in centro e periferia è costretto a subire. Pensiamo che l’intento dell’amministrazione comunale sia, tra l’altro, quella di salvaguardare le piccole imprese, evitando di affossarle con provvedimenti deleteri. Abbiamo scritto al sindaco, da cui attendiamo un incontro chiarificatore.

Confcommercio Livorno

Riproduzione riservata ©