Cerca nel quotidiano:

Condividi:

Suolo pubblico, Confcommercio e Confesercenti chiedono al Comune la sospensione delle procedure

Mercoledì 28 Dicembre 2022 — 16:02

Le associazioni hanno scritto a Salvetti, Ferroni e Garufo chiedendo che sospendano ogni nuova richiesta di concessione fino al 30 giugno 2023

Confcommercio e Confesercenti accolgono favorevolmente l’approvazione in commissione Bilancio della Camera dei deputati dell’emendamento per la proroga di sei mesi delle semplificazioni per concessioni spazi esterni delle imprese di somministrazione. E soprattutto scrivono a Salvetti, Ferroni e Garufo chiedendo che sospendano ogni nuova richiesta di concessione fino al 30 giugno 2023.  “Un’estensione del regime di semplificazione di cui beneficeranno bar, ristoranti, pizzerie, pasticcerie e simili, che ancora scontano le gravi perdite della pandemia e degli aumenti del costo dell’energia” considerano le due associazioni datoriali, “ma principalmente un termine realistico entro il quale il Comune possa procedere con le modifiche al Regolamento di Occupazione Suolo Pubblico risalente al 2017″. Confesercenti e Confcommercio chiedono inoltre al Comune un incontro per discutere del Regolamento stesso e del Protocollo di intesa sottoscritto da amministrazione e Soprintendenza. “Congelare le domande già presentate per l’occupazione di suolo pubblico e sospendere la ricezione delle domande, ma accelerare invece sul confronto rispetto alle imminenti soluzioni strutturali che dovranno coniugare opportunità per l’economia cittadina, decoro e qualità degli spazi urbani, fruibilità e attrattiva culturale e turistica”.

Condividi:

Riproduzione riservata ©