Cerca nel quotidiano:


Un mega albero sul marciapiede…e la gente deve scendere in strada

Mercoledì 19 Ottobre 2016 — 00:11

Mediagallery

E’ possibile che su una via importante e molto trafficata , ci sia un albero enorme che impedisce il cammino della via pedonale? Sto parlando dell’Aurelia all’altezza di Viale Petrarca 45, zona molto trafficata, e oltretutto  visto che hanno aperto da alcuni mesi un Penny Market all’avanguardia, ospedale a due passi e addirittura una casa di riposo per anziani a 20 metri di distanza ,trovo ineccepibile che una persona deve andare in mezzo all’Aurelia ,per oltrepassare l’ostacolo che si presenta in mezzo al marciapiede, il rischio è quello di essere investiti da auto che sfrecciano a velocità elevata. Domandai tempo fa ai vigili urbani quale fosse la prassi per poter richiedere al comune di poter sostituire quell’enorme tiglio che ostruisce il percorso pedonale,  con un altro tipo di albero “più snello” e la risposta è stata: “è un casino…se non è marcio non lo levano….”
…bene andiamo avanti così…  aspettiamo allora che qualcuno venga investito per dare il via alla rimozione…tanto in Italia funziona così…. Quasi tutte le mattine, visto che abito nelle vicinanze vedo anziani in carrozzina che per oltrepassare l’albero deviano sulla carreggiata, rischiando la morte o mamme con figli in passeggino che devono necessariamente invadere l’Aurelia per continuare la passeggiata, come si vede dalle foto allegate…
Lettera firmata

Riproduzione riservata ©

7 commenti

 
  1. # asciugati

    Forse il tiglio c’era prima che qualche ufficio comunale desse l’autorizzazione a costruire il muretto della casa proprio addosso senza tenerne conto !

  2. # Davide

    mmh… a parte il fatto che sembra un platano… ma “un altro tipo di albero “più snello”” non ingombrerebbe ugualmente, anche se fosse uno steccolo?
    Allargare il marciapiede intorno all’albero probabilmente secolare no eh? Come sempre a Livorno, motosega e via…

  3. # Alex##

    Cosa c’entra il comune. .la casa e il muro risalgono agli anni 50 , se guardi l’intera via sono stati sostituiti quasi tutti gli alberi e ripiantati in tratti dove il marciapiede è più ampio.

  4. # pietro.f

    Giù le mani dagli alberi che non sono mai in parcheggio vietato; caso mai allargate il marciapiedi o pensteci prima quando costruite attorno.

  5. # Luca

    visto che siete dei fenomeni a scrivere di lasciar stare gli alberi,…lasciate il numero di telefono e così vi contatto quando la gente smoccola perchè deve invadere l’AURELIA ,con passeggini con dentro i figlioli o persone anziane o invalide in carrozzina…,voglio proprio vedere come ne dici di aspettare che il semaforo a 300 metri diventi rosso in modo da non essere schiacciati per oltrepassare l’ostacolo, in quanto l’albero non si tocca… vieni,,,vieni…e diglielo te..!!!!

  6. # RobnHùdde

    Invece di tagliare l’albero ci sarebbe una soluzione più semplice: allargare il marciapiede e farlo passare attorno al fusto della pianta: basterebbero pochi blocchi di quelli prefabbricati a incastro con il riposizionamento del bordo a delimitare la zona del parcheggio successiva. Gli alberi soprattutto su quel viale hanno anche la funzione di rompere il rumore del traffico e toglierlo significherebbe anche perdere una barriera naturale, oltre che perdere un bell’albero.

  7. # lev

    Non e’ l’albero fuori posto ma l’auto parcheggiata sotto il marciapiede anche se con diritto…Soluzione? togliere due posti auto allargare il marciapiede per aggirare la pianta che di tutta la situazione e’ l’unica a non averne responsabilita’!