Cerca nel quotidiano:


Venezia. Ztl, due multe in un minuto. Giusto così?

mercoledì 01 giugno 2016 12:51

Mediagallery

Spett.le Redazione, ho ricevuto due distinti verbali per violazione del codice della strada:

1) Entrata zona ZTL Via Della Venezia 6/Aprile/2016 h 6.29
2) Uscita zona ZTL P.za del Luogo Pio 6/Aprile/2016 h 6.30

Capisco che ho infranto il codice e la prima sanzione la pagherò, per la seconda ricorrerò al Giudice di pace / Prefetto in quanto chiaramente illegittima, gli orari lo testimoniano chiaramente.

Visto il recente pronunciamento in materia del Ministero dei Trasporti e la notevole presenza di sentenze della Corte costituzionale sulla materia “Tempistica di entrata ed uscita dalle ZTL”
mi chiedo cosa aspetti la giunta/assessore al traffico a rimediare ad un evidente errore.

Credo che anziché fantasticare su improbabili funivie sarebbe meglio rendere la vita dei cittadini meno vessata, ma forse questo non è il “loro” progetto.

Distinti Saluti
Riccardo

Riproduzione riservata ©

15 commenti

 
  1. # Yuri

    Codice Della Strada non violare…..Multa non prendere……Ora paga e muto!

    1. # Lukas

      Se entri (sbagliando) in una ZTL l’infrazione è UNA. La paghi, giustamente, ma quì c’è un evidente illegalità. Non riesco a capire se la tua è solo cattiveria o è mischiata all’ignoranza, ma propendo per la seconda ipotesi.
      Saluti

      1. # trollo

        la persona in questione ha violato la legge?

        Si, deve pagare e basta.

        In segutio se lo ritiene necessario spenderà soldi in avvocati

        1. # Lukas

          Allora, visto che non capisci te lo spiego con un esempio, poi eventualmente passo ai disegnini o ad un audiovisivo. Il divieto di entrare nella ZTL comporta UNA multa in quanto l’infrazione è UNA (me lo hanno confermato i vigili). Per sanzionare anche chi entra in ZTL prima della chiusura dei varchi, è prevista la sanzione in uscita. Il problema è che il programma di gestione non è in grado di gestire assimeme l’ingresso e l’uscita e quindi, in automatico, invia la seconda sanzione. E’ un errore di programmazione, il sistema deve essere revisionato, intanto in comune nuovo hanno una pila di moduli prestampati per l’annullamento della sanzione in più, che il prefetto annulla. Sarebbe come se ti facessero una multa quando parcheggi in divieto di sosta e una quando togli la macchina. Io una multa LA PAGO perchè è giusto. Due è ILLEGALE. Capito o chiamo una maestra d’asilo?

        2. # MTLDU

          Ha violato la legge…. e devi esse’ Stallone nel film Dredd.

    2. # Caterina

      Io invece propendo per la seconda opzione: l’ignoranza! Prima di rispondere con un insulso “paga e muto” informati sulla vicenda. La doppia infrazione è illegittima perché la violazione è una sola, questo perché si tratta di una condotta unitaria, dato il breve lasso di tempo intercorso tra le due violazioni. Lo dice il Ministero dei Trasporti, e lo dicono alcune sentenze del Giudice di Pace in merito. Informarsi prima di parlare, non è difficile!

    3. # Marco

      La lamentela del Signor Riccardo è più che lecita oltre che condivisa da un gran numero di altre persone. Il silenzio lo imponga a casa sua.

    4. # Yuri

      Pagare e muti! Veloci!

  2. # Lukas

    Successo anche a me, ingresso ore 22.55 uscita 22.56. Si può fare ricorso al prefetto, l’infrazione è una soltanto.

  3. # losanno

    Guardi che il giochetto funziona da anni anche in Via San Francesco ma il Giudice di Pace annulla regolarmente la multa. Ora le autorità ne approfittano perchè bisogna perdere tempo e per fare ricorso bisogna versare 43 euro !

  4. # funivia

    Come dice il puro e duro Yuri “muto e paga”, se ti ricapita prendi la funivia oppure aspetta che la ZTL sia non attiva, magari dormi in macchina ehehehehe

    Pensa quando ti faranno la multa per divieto di sosta e poi te ne faranno un altra perché l’hai rimossa troppo presto!

    Ma non erano il nuovo…

    1. # improvvisati

      Il nuovo dei vecchi, quelli di prima una combriccola questi degli improvvisati arroganti

  5. # noncapisco

    Qualcosa non capisco:
    Giudice di Pace (43 euro) annulla, Prefetto (gratis) annulla; Ministero dei Trasporti e Corte Costituzionale danno parere negativo.

    Ma la giunta di Livorno a cosa punta?

    – “il Cittadino” non sa e paga, vergogna!!!!
    – Il ricorso non vale la pena, scrivere, pagare mandare mail, pago e basta
    – Ho la funivia nel cervello e non posso pensare ad altro (impegnato cerebralmente)

    Buon 5stellineappassite

  6. # padano

    Siamo nelle mani degli incapaci.

  7. # andrea

    sono d’accordo con il Sig. Riccardo,
    Se gli scooter passano non vengono sanzionati vengono graziati come al solito, a livorno vengono tartassati di piu gli automobilisti considerati benestanti e quindi vengono bersagliati e guardati male, invece i colpevoli che sono gli scooter che dovrebbero essere maggiormente controllati da cima e fondo invece no, vengono salvati e mandati via anche se hanno commesso violazioni del codice della strada, commettono un sacco di violazioni della strada vanno in contro senso in Via Marradi l ‘atro giorno ho visto con i miei occhi due scooter andare in contro senso in Via Marradi a velocità elavata e se passava un pedone e una macchina nel suo senso ? e questi scooteristi devono essere salvati e chiudere un occhio? punto il dito addesso contro gli scooteristi sono pericolosi mettono in pericolo i pedoni e le auto. basta . ADESSO SANZIONARE GLI SCOOTER MAGGIOR CONTROLLO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.

Passa alla versione desktop Torna alla versione responsive