Cerca nel quotidiano:


In via Meyer la situazione parcheggi è insostenibile

Martedì 30 Agosto 2016 — 06:18

Ormai sono mesi che il CTT non occupa più il deposito situato in via Carlo Meyer ma la situazione a livello di parcheggi per i residenti è decisamente andata a peggiorare. Domenica 28/08/2016 ore 9 la Polizia Municipale si è recata in via Carlo Meyer rilasciando decine e decine di multe colpendo ovviamente solo ed esclusivamente le macchine dei residenti che stremati il sabato sera nel cercar parcheggio avevano messo le proprie macchine negli innumerevoli posti dei motorini creati al tempo che era presente il deposito del CTT nella via e adesso inutilizzati.
Ma il progetto dell’utilissimo parcheggio, anche se a pagamento, spero non per i residenti, che fine ha fatto? Adesso che l’ex deposito è anche occupato da sfollati? In questa strada è ormai impossibile parcheggiare per colpa sia dell’affluenza dei cittadini agli stabilimenti balneari che sono sul viale Italia, privi ovviamente di consoni parcheggi, sia la sera per i vari eventi che si svolgono alla Terrazza Mascagni o anche semplicemente per frescheggiare.
L’ex deposito dell’CTT è stato occupato abusivamente da famiglie prive di alloggio, che non hanno il problema del parcheggio, non perché non si possono permettere le macchine, anzi, ma bensì perché aprendo i cancelli dell’ex deposito (dove solo loro hanno le chiavi dei lucchetti che li tengono chiusi) mettono le macchine direttamente dentro, quindi senza avere il problema di cercar parcheggio nella via o nelle vicinanze a nessuna ora e senza quindi rischiare le multe da parte della Polizia Municipale.
Poi perché mai i vigili non sono venuti di sabato sera a far le multe quando c’è pieno di non residenti che parcheggiano nelle maniere più barbare e contro il regolamento della strada, ma di domenica mattina, dove sicuramente le macchine multate sono quelle dei residenti. Macchine multate perché fuori dagli spazi consentiti, questo perché quando era sempre presente il CTT, essendoci molti lavoratori dell’CTT muniti di motorino erano stati fatti un gran numero di posti motorino dal Comune di Livorno, riducendo in maniera drastica i posti disponibili per le auto, comunque però utilizzati dagli autisti degli autobus. Adesso non essendoci più il deposito CTT non c’è bisogno che la strada rimanga con questo numero eccessivo di posti motorini perché non verranno mai utilizzati tutti proprio per lo scarso numero di motorini rispetto alle macchine dei residenti.
E’ possibile riuscire a risolvere questo problema quanto prima? Magari ridisegnando, intanto, la segnaletica per terra per posti auto e non per motorini, e poi pensare seriamente che in questa zona di Livorno c’è necessariamente bisogno della lettera per i residenti. Spero che queste mie parole possono scuotere il più possibile e il più velocemente possibile la nostra giunta comunale per il raggiungimento di una situazione più vivibile in via Carlo Meyer.

Giulia Trumpy

Riproduzione riservata ©

1 commento

 
  1. # Alina

    Sono totalmente e completamente d’accordo con te. In questa zona di Livorno c’è una grande necessità di parcheggi per le auto proprio perché le attività limitrofe sono numerose: ristoranti, stabilimenti balneari, baracchine, porticcioli, gelaterie, Terrazza Mascagni e gli innumerevoli locali. C’è poi Villa Mimbelli, che ospita il nostro Museo Civico, e i giorni in cui ci sono gli eventi (penso alle inaugurazioni delle mostre, ad Harborea etc.) diventa impossibile parcheggiare e puntualmente arrivano le macchine della municipale a fare cassa…
    Vogliamo in qualche modo facilitare la vita ai cittadini e ai residenti? Vogliamo incentivare i livornesi e i fuori-via a partecipare alle manifestazioni? Spero che questa segnalazione venga presa in considerazione, spero che gli occupanti dell’ex deposito vengano sistemati altrove, e spero che tutto lo spazio a disposizione venga utilizzato per qualcosa di seriamente utile a tutta la cittadinanza. D’estate a Livorno la vita è sul Viale Italia e facciamolo questo parcheggio (quello dell’acquario oltre ad avere dei prezzi esorbitanti – 7 € per aver passato una serata sul mare- è assolutamente insufficiente) .