Cerca nel quotidiano:


Voglio gridare il mio grazie a tutto il reparto di neurologia

Sabato 8 Aprile 2017 — 12:47

E’ arrivato il momento di gridare che all’ospedale di Livorno lavorano persone competenti, preparate, educate e rispettose. Queste persone lavorano spesso in gruppi sottodimensionati, corrono durante tutto il turno e sovente vengono ingiustamente apostrofate senza motivo da pazienti impazienti. In grandissima parte persone che arrivano da percorsi istruttivi veramente impegnativi e preparate anche ad affrontare psicologicamente le situazioni più difficoltose. Personalmente, devo ringraziare tutti, il primario del reparto di neurologia dott. GIUSEPPE MEUCCI, eccellente professionista ed orgoglio della sanità labronica, la dottoressa FIORETTI, che al pronto soccorso ha capito il problema, il preparato dottor DELOGU squisita persona intuitiva e combattiva,  grazie a lui ho iniziato la cura con giorni di anticipo, il dottor DEL CORONA che mi ha spiegato dettagliatamente e con disarmante semplicità l’accaduto, consigliato e finalmente dimesso. Ma un grandissimo ringraziamento devo farlo alle splendide infermiere/i che mi hanno accudito in momenti particolarmente difficoltosi della degenza con professionalità ma soprattutto con una straordinaria umanità, hanno reso con i loro modi il mio ricovero un soggiorno. Questi sono semplicemente i loro nomi ma ricordatevi che anche grazie a loro abbiamo un reparto di NEUROLOGIA che può essere annoverato tra le eccellenze toscane e nazionali. Grazie:  ANITA, SABATINA, GIULIA, SAID, MARCO, DANIELA, CONCETTA, ALESSIO e CARMELA, DEBORA, CORRADINA.

S.F.

Riproduzione riservata ©

1 commento

 
  1. # Serenella

    Anch’io sono attualmente ricoverata al reparto di neurologia dell’ospedale di Livorno e non posso che concordare con tutto quello che ha scritto il signore qui sopra.Avevo molta paura e ansia per gli eami che dovevo fare ma il colloquio con il dott.Delogu,persona molto affabile, mi ha rassicurato.Gli esami sono stati fatti puntualmente quando erano stati programmati,i dottori passavano ogni giorno per informarsi di come stavo,ma sono alle infermiere che va il mio più grande elogio:BRAVE,BRAVE e ancora BRAVE.Io sono già stata ricoverata altre volte in ospedale ma non avevo mai trovato delle infermiere così preparate soprattutto sul piano umano.Grazie a tutti!