Cerca nel quotidiano:


Al Jazz Club omaggio al compositore Bruno Tommaso

Il 20 novembre al Museo di Storia Naturale del Mediterraneo di Livorno

Giovedì 17 Novembre 2016 — 10:11

Mediagallery

Domenica 20 novembre ore 21.30 al Museo di Storia Naturale (via Roma 234 secondo appuntamento della rassegna Jazz Club curata da Andrea Pellegrino.
“Buon Compleanno, Bruno Tommaso!” è il titolo del concerto che vuole essere un omaggio al grande compositore italiano, considerato il più significativo e prolifico autore italiano di jazz di tutti i tempi. Un eccezionale Ensemble di 15 elementi, diretto da Andrea Pellegrini e Riccardo Parrucci, eseguirà infatti musiche composte e arrangiate dal musicista, nato a Roma esattamente 70 anni fa, e che dal 1969 a oggi ha pubblicato un numero enorme di dischi e composto brani orchestrali, cameristici, neo classici, jazzistici, di ricerca, colonne sonore e brani didattici.
Nume tutelare di istituzioni storiche della musica italiana come la scuola di musica del Testaccio di Roma, Barga Jazz e Siena Jazz, tra i primi docenti di jazz nei conservatori italiani, è considerato unanimemente un “maestro” da tutti i più importanti jazzisti italiani: una specie di Duke Ellington nostrano.
“Non suoniamo quasi mai i brani gli uni degli altri – afferma Andrea Pellegrini – ma noi lo facciamo spesso e questa volta suoniamo musica del più grande di tutti noi. Molti sono gli insegnanti, pochi i maestri; Bruno è uno dei pochi e vogliamo fargli gli auguri per i suoi primi 70 anni in questo modo”.
Andrea Pellegrini, come del resto Riccardo Parrucci e tutti i musicisti del’Ensemble, ha lavorato a lungo con Bruno Tommaso, invitato da lui in duo, in varie formazioni e nello spettacolo ispirato a Armstrong “The Man From The Moon” dello stesso Pellegrini, prodotto proprio dal Teatro delle Commedie di Livorno.
Musica raffinata e particolare: saranno eseguiti infatti il progetto “Original soundtrack for Charles & Mary” dedicato e ispirato alla figura di Carlo Gesualdo da Venosa, contenuto nell’omonimo Cd pubblicato da Onyx Jazz Club e recensito dalla più importante rivista di jazz del mondo, “Downbeat”, e “Sacra Romana Rota”, arrangiamenti di Bruno Tommaso su musiche di Nino Rota, definito “uno dei piu’ importanti avvenimenti musicali europei del 1996” (Enja) oltre alla “Sigla di Barga Jazz 1986” e alle “3 Miniature”, brani neoclassici per trio.
Spaziando fra le intime sonorità degli archi fino al sound delle big band per mostrare l’ampiezza dell’attività di questo grande musicista, il “Bruno Tommaso Jazz Workshop” presenterà un programma impostato sulla varietà e la qualità.
I musicisti: Riccardo Parrucci, flauto e direzione, Fabrizio Desideri, sax, Rossano Emili, clarinetto basso, Marco Bartalini, tromba, flicorno, Silvio Bernardi, trombone, Marco Fagioli, tuba, Gloria Merani, 1mo violino, Angela Landi, 2o violino, Flaminia Zanelli, viola, Elisabetta Casapieri, violoncello, Marco Cattani, chitarra, Nazareno Caputo, vibrafono, Andrea Pellegrini, pianoforte e direzione, Nino Pellegrini, contrabbasso, Michele Vannucci, batteria.

Info e Prenotazioni: [email protected] – 0568266711/34
Prenotazione obbligatoria. Biglietti per ogni concerto: posto unico 12 euro intero, 10 euro ridotto Amici MusMed. Per i partecipanti accesso libero, dalle ore 20.30, ai settori espositivi del Museo.

Riproduzione riservata ©