Cerca nel quotidiano:


In arrivo tre nuovi semafori. Ecco dove

Semafori alle intersezioni con via della Meridiana e via del Vigna e all’intersezione via Capponi/via Zola. Due attraversamenti pedonali al Poliambulatorio e al Cimitero Ebraico

Sabato 18 Giugno 2016 — 13:04

Mediagallery

Sono in corso i lavori per la realizzazione di tre nuovi semafori e due nuovi attraversamenti pedonali lungo il viale Carducci e lungo l’Aurelia. Si tratta di impianti che corrispondono all’esigenza di migliorare la sicurezza degli attraversamenti (innanzitutto a vantaggio dei pedoni) lungo questi assi viari particolarmente trafficati, con intersezioni pericolose e a rischio di incidente, oggetto di ripetute segnalazioni e richieste da parte dei cittadini. In viale Carducci stanno per essere realizzati ex novo due semafori: uno all’intersezione con via della Meridiana, l’altro all’altezza di via del Vigna.
Per quanto riguarda l’Aureli, un altro impianto semaforico sarà installato in viale Ippolito Nievo, all’intersezione via Capponi/via Zola, mentre due nuovi impianti pedonali (con tutti i più avanzati requisiti per la sicurezza degli attraversamenti) saranno realizzati di fronte al Poliambulatorio (viale Alfieri) e all’altezza del Cimitero Ebraico (viale Nievo/via Terracini, vicino alla sede di Casalp).

Questi due nuovi attraversamenti pedonali non saranno a chiamata, ma ad intervalli fissi, in quanto saranno sincronizzati con gli altri impianti semaforici. Infatti il progetto appaltato consente la sincronizzazione delle centraline per la creazione di un’onda verde lungo l’asse Nord-Sud, dall’impianto di piazza Ferrucci all’impianto di piazza Damiano Chiesa, per uno sviluppo di 3,3 Km; e lungo l’asse Est-Ovest, dall’incrocio via Carducci/viale Risorgimento fino al Cisternone, per uno sviluppo di 2,2 Km. Il progetto prevede anche la sostituzione delle centraline degli impianti esistenti e l’installazione di una centralina di coordinamento all’incrocio Carducci/Nievo/Alfieri. Successivamente sarà possibile estendere questo sistema di controllo all’intero asse dell’Aurelia cittadina, già parzialmente dotato di analoga tecnologia. Questo intervento era stato approvato dalla Giunta Comunale nel dicembre 2015, con i finanziamenti del progetto “Azioni Regionali sulla sicurezza stradale in attuazione del PRIIM”. La successiva gara è stata aggiudicata all’ATI Abate – La Semaforica – ILES per 231mila euro più Iva. I lavori sono stati consegnati alle ditte a fine maggio.

Riproduzione riservata ©

33 commenti

 
  1. # Kristy

    FINALMENTE.

  2. # Uccio

    Se sono sincronizzati potrebbe essere vantaggioso ,altrimenti casino indescrivibile…

  3. # adriana

    bravi, ma le rotonde sono meglio!

    1. # riccardo

      Ahahaha. Per i pedoni e i ciclisti le rotonde sono pericolose. Inoltre fare una rotonda sul viale Carducci sarebbe da criminali (ma a Livorno, si sa, il senso del bello non c’è).

  4. # livornese

    …speriamo che se ne vadano presto, altro che finalmente!
    Semafori rotonde e multe, le uniche cose che sanno fare!
    Me non mi fregano più…

    1. # Antonio

      Semplice curiosità: ma tu al posto della giunta pentastellata chi ci metteresti?

    2. # Commentatore

      Dal sua commento se ne evince che e’ stato raggiunto il risultato!!!!

    3. # luca

      al poliambulatorio e sul viale carducci le dovevano fare 10 anni fa. le passate amministrazioni…….forse è meglio un circuito ad alta velocità?
      io non l ho votato, ma forse lo votero’

  5. # DINO

    I semafori andrebbero tutti sostituiti dalle rotonde, ma in un paese in regressione come questo, nonche’ Livorno, e’ perfettamente normale. C’era rimasto “in magazzino” qualche rimasuglio invenduto che il Comune avra’ comperato sottocosto…ma che bravi.

    1. # LabroniDOC

      E spiegami: i pedoni in questione, con una bella rotatoria, attraverserebbero mettendo la freccia e immettendosi in corsia?!

      1. # DINO

        Caro LabroniDOC forse ti sei perso qualcosa, siamo gli unici in Europa a rimanere retrogradi rispetti agli altri Paesi europei piu’ civili di noi, quasi tutti hanno sostituito i semafori con le rotatorie (aggiornati) la domanda di “DOVE ATTRAVERSANO I PEDONI” te la potevi risparmiare e su questo non ti rispondo in quanto e’ una domanda idiota…. avresti fatto piu’ bella figura a non porla. (Forse inventeranno dei ponti aerei per i pedoni?) 🙂

        1. # LabroniDOC

          Dalla tua risposta si evince che hai saltato a piè pari la lettura dell’articolo: “si tratta di impianti che corrispondono all’esigenza di migliorare gli attraversamenti pedonali”… Quindi ad hoc per migliorare la sicurezza dei pedoni… La mia osservazione era: con le tue agoniate rotatorie, che vantaggio ne trarrebbero i pedoni? Prima di sparare a zero affibbiando “idiota” a considerazioni altrui, leggi almeno l’articolo…. Sempre che tu sappia farlo! Saluti!

        2. # luca

          illuminaci allora, se sai rispondere: “dove attraversano i pedoni?”

          1. # LabroniDOC

            Luca, c’è bisogno che ve lo spieghi io? Spero di essere io ad esprimermi male e non voi che non ci arrivate, altrimenti mi preoccupa che il mio voto valga quanto il vostro…! con una rotatoria l’attraversamento pedonale NON ESISTE! Hai mai visto le strisce in rotatoria o in prossimità di essa? Con l’impianto semaforico l’attraversamento avviene sulla segnaletica orizzontale! Ora, se tutto ciò viene realizzato nell’interesse del pedone, voi optereste per una rotatoria o per un semaforo? Bimbi, è tanto semplice….

          2. # Fulmine

            Basterebbe che tu guardassi tutte le altre rotatorie e lo capiresti da solo ma probabilmente come tutti i livornesi siamo buoni solo a criticare e aprire la bocca solo per il piacere di farlo

    2. # luca

      se facevano le rotatorie si voleva i semafori…………………

  6. # campale

    Bene, grazie Sindaco!

  7. # Alessandro

    Anche più T-Red non farebbero male….

  8. # Ciclista

    Era proprio quello che più ci mancava altri semafori

    1. # Mauro

      Ma che vi importa a voi livornesi dei semafori? Tanto passate tutti col rosso

  9. # Gianni

    Possibile che solo a Livorno non è possibile mettere semafori pedonali a chiamata ? Anche ai cimiteri della misericordia c’è il semaforo pedonale non a chiamata e acceso anche la notte. Ma per chi di notte?

    1. # Marco

      Visto il posto mi pare ovvio che è per i fantasmi…

  10. # Guendalino

    BENE…ANCHE TELECAMERE!!!!…Chi sbaglia deve pagare con multe e via patenti…BASTA piangere i morti!!!!….

  11. # ross

    Un te regghe più!

  12. # Piccione di piazza della Repubblica

    Ma per i pedoni un bel ponticello sopraelevato ?????

    1. # Piccione di piazza della Repubblica

      No scusate ho detto una c……….! Non pensavo ai disabili.

  13. # Franco Franco

    Bene così i pedoni verranno investiti meglio sulle strisce

  14. # Cutolo

    Dove ci sono le rotatorie in genere per i pedoni si fanno i sottopassi ,ma a Livorno si brontola per le rotatorie e poi si vogliono dappertutto(!)…forse sarebbe meglio vietare l’abuso di alcool…e i ponci

  15. # Lucifero

    VIALE ITALIA(ITALIETTA)?????….”BARACCHINA BIANCA”????….BARRIERA MARGHERITA????….

  16. # steve

    sicuramente faranno delle gran file.. sfido chiunque come me ad attraversare con un passeggino sulle strisce davanti alla ex pirelli…se ti va bene ti mandano a quel paese. Ben venga, vista la mandata educazione di alcuni automobilisti il pedonale.

  17. # claudio

    sono d’accordo di usare i semafori per la sicurezza, ma mi meraviglio perché non metterlo sul viale Carducci, dove purtroppo ci sono stati incidenti anche mortali .C’è la scuola e il parterre .
    Svegliatevi

    1. # LabroniDOC

      “Viale Carducci angolo via della meridiana” SVEGLIATI TU!!

  18. # Joannis

    A Livorno non ci sono semafori che tengono, è la cultura stradale che manca. Se vedete tantissimi incidenti ed anche abbastanza gravi accadono agli incroci ove vi sono i semafori, per cui a mio avviso è inutile imbottirne le strade, bisogna che l’utente della strada a Livorno impari a rispettare il codice della strada e se stesso, non bisogna poi piangere quando s’investe qualcuno.