Cerca nel quotidiano:


Artisti di Livorno. Ecco i “Major”, una luna in continua crescita

Martedì 1 Agosto 2017 — 17:42

Mediagallery

di Anna Campani

Avete presente i tormentoni? Quelli che non riusciamo a smettere di cantare, che ci fanno ballare e sanno di estate. Quelle canzoni che una volta ascoltate ti entrano in testa e dopo un minuto sai già il ritornello a memoria. Amore o odio questi tormentoni, spesso meteore nel panorama musicale, che la stagione dopo sono già dimenticati. Prendete però una canzone che di tormentone ha solo quel sound coinvolgente che ti fa ballare e cantare, battere le mani, che ti entra in testa ma la stagione dopo non viene dimenticato, ma soltanto inserito nella lista di una carriera nascente, prime note di un talento. Quello che hanno senza dubbio i nostri protagonisti di oggi della rubrica “artisti di Livorno”. Prendete il mare, il sale sulla pelle e quei testi che ricordano gruppi già affermati con sonorità ispirate a band che hanno fatto grande la musica e dentro questo mix brillante troverete il gruppo livornese “Major”: Diego Pieri; Giacomo Signorini; Enrico del Gratta; Dario Garzelli; Filippo Danesi. Questi ragazzi si sono fatti conoscere principalmente su YouTube dove i video delle loro canzoni stanno spopolando, sfondo sul nostro mare, canzoni che raccontano la semplicità e le complicazioni dell’amore, testi semplici che arrivano subito, senza filtri, che si capiscono e appunto si cantano. Il loro ultimo singolo è stato lanciato in rete qualche giorno fa.  “La Luna sale”, come stanno salendo sempre più velocemente questi ragazzi made in Leghorn. A soli due giorni dall’uscita nelle radio Italiane i MAJOR si sono classificati al 4° posto nella classifica INDIE EMERGENTI ITALIANI e al 41° posto nella Top 100 della CLASSIFICA INDIE ITALIANI.

Andiamo a conoscere meglio questa band tramite il cantante del gruppo Diego Pieri, l’ultimo arrivato nella formazione dei Major.

La vostra musica è ispirata a qualche band in particolare?

“I Major sono nati come coverband dei Maroon 5, quindi la principale ispirazione musicale deriva da questo gruppo, ma non solo. Direi che ad ispirarci sono stati anche i Coldplay e i Depeche Mode per quanto riguarda le sonorità e i Tiromancino se andiamo a citare un gruppo italiano, potrei nominare anche Tiziano Ferro. Un mix di cantanti e gruppi che ascoltiamo e che ci piacciono in modo particolare”.

Che cosa raccontano le vostre canzoni?

“Raccontano esperienze in ambito amoroso che riguardano la nostra generazione. Potrei prendere come esempio la canzone “Prigioniero”, che parla di questo ragazzo che decide di lasciare la sua lei, perché si sente, appunto, prigioniero di questo amore possessivo. I nostri sono temi che conoscono tutti, che affrontiamo con realtà, per come sono”.

Il vostro primo LP dov’è possibile acquistarlo?

“E’ disponibile su Spotify e Apple Music a questi link:  https://tinyurl.com/lku7mgr

https://itun.es/it/SyjIib. Esiste anche la versione non digitale naturalmente, quella è ordinabile tramite il nostro sito: https://www.majorofficial.com/”.

State già lavorando al secondo album, che conterrà più canzoni rispetto al primo, parlaci di queste nuove canzoni

“Abbiamo scelto per il primo disco una scaletta più veloce, che fosse d’impatto. Dove la scrittura dei testi è stata semplice e immediata. Discorso diverso per il secondo album che sarà sicuramente di un livello superiore, con canzoni che affronteranno storie molto più complicate rispetto alle prime. – Quando è prevista l’uscita? – “Il prossimo anno, in primavera. Sarà composto da dieci canzoni, posso anticiparvi qualche titolo, “Balla con Me” e “Non ci sono Regole”.

Una vostra canzone che vi rappresenta in modo particolare?

“Dire la canzone con cui chiudiamo ogni volta le nostre esibizioni. Si intitola “Allora Vado Via”. Descrive pienamente il nostro andare controcorrente, il non scendere a compromessi, il nostro sentirci completamente liberi”.

Siete voi a scrivere i testi delle vostre canzoni, senza dubbio questo le rende ancora più personali

“Si, scriviamo noi i testi. Per quanto riguarda il nostro primo lavoro abbiamo composto i testi io, Giacomo Signorini e Enrico del Gratta. Delle sei in scaletta io ne ho scritte tre, il bassista una e il chitarrista due”.

Vi siete fatti conoscere e apprezzare soprattutto sui social, dove avete già un bel seguito

“Si, tramite Youtube con i video delle nostri canzoni. Oltre a questo naturalmente con le esibizioni su Livorno ma non solo. Anche a Milano tramite il Summer Festival e poi anche su Firenze. Qualche tempo fa abbiamo anche tenuto il nostro primo concerto ufficiale al Teatro delle Commedie e devo dire che è andato molto bene, soprattutto a livello di pubblico, molto numeroso”.

Avete fatto una scelta ben precisa, quella di cantare in italiano che per una band al giorno d’oggi non è così scontato.

“Si, senza dubbio. Spesso nel corso della nostra carriera ci hanno chiesto di cantare in inglese anche cover di altri gruppi, noi però abbiamo sempre seguito le nostre convinzioni e la nostra linea, quella di portare avanti la musica italiana, siamo italiani e troppo spesso le canzoni italiane vengono sottovalutate. Vogliamo scrivere i nostri testi e cantarli nella nostra lingua, cerchiamo sempre di essere coerenti su questo punto, per noi molto importante”.

I Major sono seguiti dalla direzione artistica di Alex Mastromarino, sotto la guida della PS MANAGEMENT di Veronica Papi, produzione artistica Carlo Bosco (Jackf Studio) Si sono formati nel 2014 e la lineup presenta:

Diego Pieri : Voce

Giacomo Signorini: Chitarra

Enrico del Gratta: Basso

Filippo Danesi: Batteria

Dario Garzelli: Tastiere

Dopo una lunga sessione in sala prove e moltissime esibizioni dal vivo, nel 2016 la band partecipa al concorso internazionale “Emergenza Festival” proponendo brani scritti interamente dai componenti e cantanti in italiano, una delle pochissime band che durante il festival ha proposto inediti e in lingua madre. I ragazzi di Livorno sono riusciti a raggiungere la finale, esibendosi sul prestigioso palco dell’Alcatraz di Milano.

Discografia:

Album d’esordio “Major” tracklist:

LA LUNA SALE

NELLA MIA OMBRA

PERSO

PRIGIONIERO

NON TI REGALO NIENTE

ALLORA VADO VIA

Riproduzione riservata ©