Cerca nel quotidiano:


“Il Barbiere di Siviglia” arriva al Cral Eni

Venerdì 26 Gennaio 2018 — 12:31

Mediagallery

Sabato 3 febbraio alle 21 con replica domenica 4 febbraio alle 17 prosegue la Stagione della Compagnia Nuovo Spazio Teatro 2017/2018 al Teatro Cral Eni di Livorno con “Il Barbiere di Siviglia” celebre opera di Gioacchino Rossini, di cui quest’anno ricorre il 150° anniversario della morte.

Il Barbiere di Siviglia, melodramma buffo in due atti su libretto di Cesare Sterbini fu composta per il Teatro Argentina di Roma da un Rossini appena ventiquattrenne – nel 1816 – in tempi ristrettissimi: stando alle dichiarazioni dell’autore sarebbero bastati 12 o 13 giorni addirittura; anche se probabilmente il tutto si è svolto in un arco di tre settimane circa, la velocità di Rossini nel comporre rimane comunque ancora un fatto sconcertante (si consideri la mole della partitura: circa 600 pagine).

Nonostante la perizia del compositore e la scelta di una storia ormai collaudata (il soggetto di Beaumarchais era già stato messo in musica più volte), Il Barbiere di Siviglia alla prima esecuzione registrò un fiasco clamoroso. I motivi non sono mai stati compresi fino in fondo; secondo le dicerie ci sarebbe stata una contestazione ben orchestrata dai sostenitori di Paisiello, ma questa non pare ormai un’ipotesi accettabile: la riutilizzazione di un soggetto di successo era pratica comune e non poteva costituire motivo di scandalo; anche i cantanti, al debutto dell’opera, erano artisti di prima scelta: Geltrude Righetti Giorgi nella parte di Rosina e il grande Manuel Garcia in quella del Conte. L’enorme successo del lavoro – che perdura tutt’oggi – cominciò quindi solo a partire dalle prime repliche.

La nuova produzione che vedremo al Teatro Cral Eni  messa in scena da Nuovo Spazio Teatro in collaborazione con La Compagnia Lirica Livornese vedrà la partecipazione di un cast costituito da collaudati professionisti e giovani  promesse della lirica italiana sotto la direzione al pianoforte di Angela Panieri.

Nel ruolo del protagonista Figaro troviamo il baritono Franco Rossi, voce di grande temperamento nonché simpatico attore,  nel ruolo di Rosina il soprano lirico di coloratura livornese Maria Salvini, di recente interprete del ruolo di Dhia nell’Iris di Mascagni al Teatro Goldoni, Il Conte d’Almaviva il tenore Nicola Vocaturo, Don Bartolo il baritono Alessandro Martinello, Don Basilio il basso Alessandro Ceccarini, Berta cameriera il mezzosoprano Valeria Filippi, Fiorello il baritono Massimo Dolfi. Completano il cast Franco Bocci nel ruolo dell’Ufficiale e organizzatore dell’allestimento, il Coro della Compagnia Lirica Livornese, e il balletto ABC Danza Livorno diretto da Michela Gazzarri. I costumi sono curati dalla Costumeria Panciatici di Livorno.

Info e prenotazioni: 339-34.22.139