Cerca nel quotidiano:


C Gold. La Pielle vince il derby e si assicura il primato

Giovedì 6 Aprile 2017 — 18:13

Mediagallery

In seri C Gold si è giocato il turno infrasettimanale che ha sancito il primato della Pielle sul Don Bosco grazie alla vittoria nel derby. Sconfitta invece per la Libertas.

Pielle Livorno – Pallacanestro Don Bosco Livorno 94-76 (21-17; 41-41; 58-57; 94-76)
Pielle
: Massoli 6, Burgalassi, Malvone 9, Cianetti, Giannetti, Capobianchi 6, Dell’Agnello 29, Venditti 6, Sidoti 27, Vannini, Buzzo 11. All.Mori
Pallacanestro Don Bosco Livorno: Creati 2, Graziani 3, Maric 2, Soriani, Schiano 23, Banchi 21, Bianco ne, Thiam 8, Marchini 17, Zanini ne, Korsunov. All. Saibene

Tiene botta fino a 5′ dalla fine, ma poi il Don Bosco cede nel gran derby con la Pielle. Una partita caratterizzata dall’assenza di Pastusena, costretto al ko dalla distorsione al ginocchio rimediata domenica scorsa contro Empoli. Nonostante l’assenza del pivot lettone, e la conseguente inferiorità sotto le plance (33 a 24 il conto finale dei rebounds), i rossoblu conducono per larghi tratti la gara, arrivando fino al + 5 e palla in mano. Grazie ad una ottima difesa a zona che, per tre quarti di partita, ha inumidito le polveri dei tiratori di Mori, permettendo a Banchi e compagni di colmare in fretta il gap iniziale. Dopo 5′ infatti, i padroni di casa erano già avanti di 12, sul 15-3. Margine nettamente ridotto già alla prima pausa, con Marchini e soci sotto 4. Da lì in poi è stata una girandola di emozioni, con le due squadre a contatto fino al 30′, chiuso con la Pielle avanti di un solo punto. Il break decisivo è arrivato nel quarto finale; i tiratori di Mori hanno preso a segnare dalla grande distanza, i rossoblu si sono interstarditi nel tiro da 3 punti, con basse percentuali, e la Pielle è scappata, portando a casa il successo nel derby che garantisce matematicamente il primo posto. Ai ragazzi di Saibene, invece, sarà sufficiente battere il già retrocesso Fucecchio per garantirsi il secondo posto.

Libertas Livorno – Basket Montale 73-81 (23-25, 18-9, 16-27, 16-20) 
Libertas Livorno: Bernardini, Congedo 2, Dell’Agnello 23, Mariani 22, Mangoni, Brunelli, Nesti 11, Armielli 13, Pantosti 2, Ferretti, Beltran, Portas-Vives. All. Pardini
Basket Montale: Della Rosa 12, Milani 10, Nesi 22, Tasselli, Navicelli 7, Gai 14, Magnini 10, Pratesi, Ngjela, Agostini, Giusti 6.

Non bastano due super prestazioni di Dell’Agnello e Mariani alla Libertas (priva di Marchini) per superare una Montale in grande spolvero. Primo tempo equilibrato, ma con i livornesi avanti, grazie ai due di cui sopra e al controllo dei tabelloni. Al rientro dagli spogliatoi però è Monatale che, possesso dopo possesso, impone la propria pallacanestro con tanti tiri da tre a bersaglio e una difesa a zona che getta sabbia sugli ingranaggi offensivi Libertas stoppandola definitivamente. A contorno tanti episodi dubbi che hanno premiato gli avversari dei gialloblù compreso un incredibile canestro da ben oltre la metà campo di Milani con 0.7 decimi di secondo sul cronometro dato buono a differenza di uno analogo segnato da Mariani e giudicato nullo. Adesso testa e corpo a Valdarno per l’ultima di regular season: una vittoria gioverebbe a morale e posizione sul tabellone dei playoff.

 

Riproduzione riservata ©