Cerca nel quotidiano:


C Gold. Vincono Don Bosco, Libertas e Pielle

Lunedì 21 Novembre 2016 — 18:30

Mediagallery

Giornata da ricordare in C Gold. Successi infatti per Don Bosco, Libertas e Pielle.

G.S. Folgore Fucecchio – Libertas Livorno 77-82 (20-16, 23-19, 13-22, 21-25)
G.S. Folgore Fucecchio: Bellini, Meacci 10, Brunelli, Paci 7, Tessitori 18, Boldrini, Stolfi 19, Baroncelli 10, Borsini, Strozzalupi 13, Gazzarrini.
Libertas Livorno: Dell’Agnello 30, Picchianti 2, Mori, Mariani 14, Maritano 4, Brunelli 2, Nesti 21, Armillei 6, Pantosti, Marchini 3. All. Pardini.

La Libertas Livorno torna a sorridere e lo fa conquistando un’importante vittoria sul campo della Folgore Fucecchio. Un successo fondamentale per la classifica e per il morale dei gialloblù che adesso potranno guardare con maggiore fiducia all’impegno di domenica prossima contro Agliana. Un’eccellente prova di squadra nella quale spiccano le due doppie doppie di Dell’Agnello e Nesti, autori rispettivamente di 30 punti e 11 rimbalzi e 21 e 10 rimbalzi. Questo il commento di coach Gabriele Pardini:  “Fucecchio è un’ ottima squadra, soprattutto in casa, ma in generale ha dimostrato di poter battere chiunque in singola gara come è accaduto 7 giorni fa contro Valdisieve, che a mio avviso è una delle forze del girone. Era importante cominciare a vedere i risultati della cura iniziata solo 12 giorni fa, una cura a livello mentale di un gruppo che aveva non solo bisogno di ritrovare serenità, ma anche gerarchie tecniche-tattiche. Essere stati in grado di riprendere 9 punti di svantaggio fuori casa a 4 minuti dalla fine è un segno di carattere. Adesso sappiamo che non siamo guariti e che la strada è lunghissima, ma almeno abbiamo rotto il ghiaccio con una prova di gruppo super. Potrei citare tutti i ragazzi da Mariani a Dell’Agnello passando per Marchini, Armillei e Picchianti, ma una nota di merito va al nostro capitano Edo Nesti che finalmente sta tornando sui livelli che gli competono e che gli sono sempre appartenuti, un giocatore ed una persona super che vorrei sempre avere al mio fianco perché è un vincente e trasmette questo a tutti i compagni”.

Don Bosco Livorno – Lorex Sport Valdisieve 73-57 (21-20, 44-26, 58-36, 73-57)
Don Bosco Livorno: Creati 7, Graziani 12, Maric 5, Soriani 2, Schiano 2, Banchi 24, Colombo 4, Marchini 1, Batori 4, Pastusena 12. Allenatore: Saibene
Lorex Sport: Bandinelli 5, Piccini N., Corsi 5, Rossi 4, Occhini 25, Coccia 11, Cherici 1, Fracassini, Municchi, Piccini C. 6. Allenatore: Pescioli

Continua la marcia del Don Bosco; gli uomini di Guido Saibene stentano soltanto nel primo quarto, comunque chiuso in vantaggio di un punto, per sbrigare la pratica Valdisieve. Conquistando la sesta vittoria nelle ultime sette giornate e rimanendo così nelle zone altissime della graduatoria. Adesso, infatti, il Don Bosco è terzo con appena due punti di ritardo dalle capolista Empoli e Castelfiorentino. Un successo ottenuto senza dannarsi troppo l’anima nonostante la pesante assenza di Marco Creati, costretto alla tribuna dalla frattura ad un dito della mano sinistra. La svolta della partita arriva nel secondo quarto, nel quale i ragazzi di Saibene scavano il solco decisivo. Grazie ad una difesa davvero ferrea che tiene i verdi ospiti a secco per i primi 6’54”. 10′ in cui lo scatenato Banchi, 14 all’intervallo per il figlio d’arte, conduce i suoi ad un parziale di 20-0 che spacca la partita. All’intervallo lungo sono 18 i punti di vantaggio; il segno evidente dei super 20′ giocati dai labronici sono i 44 punti realizzati, una rarità a queste latitudini, con il 50 % (18-36) dal campo ed il misero 32 % concesso agli avversari, grazie ad una grande applicazione difensiva. L’andamento della partita non cambia dopo l’intervallo lungo; i rossoblu concedono pochissimo agli ospiti, addirittura doppiati sul 56-28. Nonostante una lieve rimonta in chiusura di frazione, il parziale con il quale si chiude il terzo quarto certifica la vittoria Don Bosco: 58-36. Gli ultimi 10′ servono solo per le statistiche, ed alla fine il tabellone del PalaMacchia recita 73-57 per gli uomini di Guido Saibene, attesi sabato sera dall’ostica trasferta a Certaldo.

Pielle-Centro Minibasket Carrara 80-64 ( 20-15; 15-15; 30-12; 15-22)
Pielle: Massoli 11, Bertolini, Burgalassi 6, Malvone 6, Giannetti, Cianetti, Capobianchi 4, Dell’Agnello 17, Sidoti 17, Vannini, Venditti 4, Buzzo 15. All. Mori

La Pielle vince meritatamente di fronte ad una buona cornice di pubblico e sempre forte del supporto dei suoi tifosi contro Carrara disputando una gara a corrente alternata. La Pielle ben corre in contropiede come da sua abitudine, producendo una buona circolazione di palla e giuste scelte in fase di finalizzazione, difende forte e mantiene alta la pressione sul portatore di palla.
Si disunisce nella seconda frazione e smette di correre, dà libero spazio alle individualità con tiri dalla lunga che seppur aperti non vanno a segno, si dimostra meno attenta in fase difensiva.
Nel terzo tempo riparte molto bene con Dell’Agnello, Buzzo, Massoli, Sidoti e Malvone creando il divario che permetterà di gestire la vittoria e dare più spazio a tutti. Carrara squadra buona ma dalla panchina corta (oltretutto con Borghini a mezzo servizio) ha retto il confronto fin quando ha potuto con soprattutto Ferrari, Lorenzi e Donati. Per la Pielle decisivo il contributo di Dell’Agnello che continua a dimostrarsi elemento determinante per il rendimento della squadra anche in fase di letture di gioco subito a ruota Massoli (in forte crescita), Sidoti e Buzzo.

Riproduzione riservata ©