Cerca nel quotidiano:


C Gold. Vincono Pielle, Don Bosco e Libertas

Giovedì 23 Marzo 2017 — 18:04

Mediagallery

Nel turno infrasettimanale in serie C Gold, sorridono tutte le squadre livornesi che ottengono importanti successi.

Pallacanestro Don Bosco – Carrara 68-57 (12-15; 39-27; 53-44; 68-57) 
Pallacanestro Don Bosco: Creati 5, Bonaccorsi ne, Graziani 12, Maric 14, Soriani 2, Schiano 9, Banchi 6, Bianco ne, Thiam 2, Marchini 12, Zanini ne, Pastusena 6. Coach Saibene

Secondo successo in pochi giorni per il Don Bosco; dopo aver battuto domenica la Libertas, i rossoblu fanno lo stesso con Carrara, pur con qualche patema di troppo. La partita, complici i troppi alti e bassi dei rossoblu, rimane in bilico fino alla sirena finale che comunque premia il Don Bosco, sul 68-57. Due punti che fanno tanta classifica, il primo posto della Pielle rimane ancora a portata di mano, in vista dell’ostica trasferta a Lucca di sabato pomeriggio, contro un’altra squadra che naviga nelle zone alte della graduatoria. Coach Saibene conferma lo stesso quintetto visto domenica contro la Libertas, composto da Banchi, Marchini, Maric, Schiano e Pastusena. Degli Innocenti risponde con Fiaschi, Mancini, Donati, Lorenzi e Ferrari. Nel primo quarto i rossoblu non riescono a trovare il bandolo della matassa, Carrara prende coraggio e tocca anche i 7 punti di vantaggio, sul 13-6. Margine rosicchiato dal Don Bosco, fino al -3 della prima pausa, sul 15-12. Primi 10′ caratterizzati dalle basse percentuali al tiro dei rossoblu. Al rientro dagli spogliatoi le cose cambiano, i rossoblu stampano un parziale di 12-0 e prendono la testa della partita, fino al +9, sul 24-15.Sembra il break decisivo ed invece i marmiferi tornano fino al -3, è però un fuoco di paglia, il Don Bosco accelera ed a metà partita il tabellone recita 39-27 per i padroni di casa. Al rientro dagli spogliatoi i rossoblu provano a scappar via, ma dopo un buon inizio incappano in un black out che permette a Carrara di riportarsi a -6 a 2′ dalla fine del terzo quarto. Che si chiude comunque con il Don Bosco avanti di 9, sul 53-44. In avvio di terzo quarto passaggio a vuoto della squadra di Saibene, nei primi 6′ 15” arrivano soltanto due punti e Carrara reintra in partita, arrivando fino a -3, sul 55-52. Negli ultimi minuti i rossoblu si risvegliano, stringono le maglie in difesa e con alcuni azzeccati contropiedi ed un paio di “bombe”, di Maric e Schiano, portano a casa la partita. Alla fine il tabellone del “PalaMacchia” recita 68-57 per la banda di Saibene.

Nuovo Basket Altopascio – Libertas Livorno 63-69 (16-19, 17-18, 8-18, 22-14)
Nuovo Basket Altopascio: Ghiarè, Poggetti, Pellicciotti, Fiorindi 3, Baroncelli 13, Cappa 10, Calderaro, Parrini 8, Vannini 21, Trillò 8.
Libertas Livorno: Marchini 2, Congedo 8, Dell’Agnello 19, Ferretti, Mariani 6, Brunelli, Nesti 13, Armillei 16, Pantosti 2, Locci, Beltran 2, Portas-Vives. All. Pardini

La Libertas Livorno, dopo la sconfitta a fil di sirena contro il Don Bosco, torna subito alla vittoria e lo fa su un campo per nulla facile come quello di Altopascio. I ragazzi di coach Pardini hanno sempre condotto il match, piazzando un parziale positivo, poi risultato decisivo, di 8-18 nel terzo quarto. Top scorer di giornata il solito Giacomo Dell’Agnello autore di 19 punti conditi da 11 rimbalzi, ma ben aiutato, sul perimetro, da Armillei con 16 punti, confermando il suo ottimo periodo di forma. Una curiosità: la Libertas ha vinto in trasferta segna segnare un solo tiro da tre punti (0-10). Prossimo impegno domenica, fra le mura amiche contro Legnaia.

Prato – Pielle Livorno 75-81 (25-24; 35-45; 54-54) 
Prato: Pinzani NE, Biscardi, Camerini 2, Staino NE, Corsi 12, Vannoni 27, Evotti 9, Mariotti, Smecca 13, Parenti NE, Lancisi NE, Meucci 9; Allenatore: Pinelli. Assistenti: Fusi e Parretti
Pielle: Massoli 7, Burgalassi 5, Malvone 17, Giannetti NE, Cianetti NE, Capobianchi 1, Dell’Agnello 20, Sisoti 14, Vannini 2, Venditti 2, Buzzo 13; Allenatore Mori

A quattro giornate dalla fine del campionato, la Pielle si conferma ancora in testa sconfiggendo Prato al termine di una partita dalle mille emozioni. I ragazzi di Mori sono stati bravi a gestire la partita nei momenti più difficili e alla fine hanno conquistato due punti importanti ai fini della classifica. Il match è quasi sembra viaggiato sui binari dell’equilibrio con vantaggi massimi di nove punti. Prato ha combattuto ad armi pari (54 pari alla fine del terzo quarto) ma ha pagato a caro prezzo qualche disattenzione di troppo nell’ultimo tempino. Di questo ne ha approfittato la Pielle che ha messo tra sé e gli avversari un margine rassicurante di sei punti.

 

Riproduzione riservata ©