Cerca nel quotidiano:


C Gold. Vola la Pielle. Don Bosco ok, Libertas ko

Lunedì 10 Ottobre 2016 — 18:51

Mediagallery

Seconda giornata in C Gold. La Libertas si imbatte nella seconda sconfitta consecutiva mentre vincono Pielle e Don Bosco.

Pallacanestro Prato – Don Bosco Livorno 68-71 (17-20; 30-35; 46-53; 68-71)
Dragons Prato: Pinzani ne, Biscardi 7, Camerini 7, Staino 9, Corsi 2, Vannoni, Evotti 14, Mariotti ne, Smecca 6, Lancisi ne, Parenti ne, Meucci 23. Allenatore: Pinelli.
Pallacanestro Don Bosco: Creati F. 7, Graziani 2, Maric 5, Schiano 13, banchi 4, Marchini 22, Colombo 12, Pastusena 6. Coach Saibene

Pronto riscatto del Don Bosco dopo la sconfitta casalinga rimediata domenica scorsa contro Agliana. Gli uomini di Saibene conquistano la prima vittoria del loro campionato espugnando il parquet di Prato al termine di una partita comandata per tutti i 40 minuti. Il parziale decisivo arriva a cavallo tra il terzo ed il quarto tempino ed anche quando Prato prova a riavvicinarsi, arrivando al – 4, Marchini, probabilmente il migliore dei suoi, e compagni piazzano un parziale di 6-0 che chiude definitivamente la contesa. Tra i singoli prova super di Marchini: per il capitano alla sirena finale si contano 22 punti con un ottimo 8 su 11 dal campo ed un perfetto 5/5 dalla lunetta cui vanno aggiunti 5 preziosissimi assist. Vanno in doppia cifra anche Schiano (13 per lui) e Colombo che conquista anche 8 rebounds. Sotto le plance si fa notare anche Pavels Pastusena: il lungo lettone segna relativamente poco (6 punti in 26′ di utilizzo) ma arpiona 15 rimbalzi, davvero tanti in relazione al minutaggio.

Libertas Livorno – Certaldo 58 – 62 (24 – 21, 12 – 18, 16 – 14, 6 – 9)
Libertas Livorno:
 Mariani 11, Dell’agnello 11, Nesti 12, Ristori 9, Brunelli 4, Armillei 7, Maritano 2, Dal Canto, Mori n.e., Maltinti n.e. All. Pistolesi, Ass. Parcesepe
Certaldo: Tognazzi 15, Pucci 15, Moroni 5, Spampani 10 , Borgianni 17, Lazzeri, Calvani, Basili n e., Santangelo n.e., Vigna n.e.

Purtroppo anche l’esordio casalingo della Libertas Livorno finisce con un risultato infelice per la truppa di coach Pistolesi. Un match meritatamente vinto da Certaldo, altra ottima squadra del girone, che nei minuti finali ha saputo essere più cinica limitando gli errori e segnando canestri importanti. Livorno, invece, paga un atteggiamento forse un po’ troppo passivo, nonostante sia andata a più riprese in vantaggio: “Non abbiamo gettato in campo l’energia necessaria per vincere questo tipo di partite – commenta l’allenatore gialloblu – Così come non abbiamo fatto valere il nostro fattore campo e in generale siamo abbiamo subito troppo la loro aggressività. Siamo ancora in divenire per quanto riguarda il concetto di unità, ma attenzione a non creare inutili allarmismi, Certaldo è un’ottima squadra con la quale vincere è molto difficile”. E se è vero che la Libertas ha iniziato questo campionato con 2 sconfitte è anche vero che in entrambe le gare si è intravisto l’enorme talento di labronici che solo il tempo permetterà di affinare e capitalizzare, come dimostra anche il fatto che ambedue gli insuccessi siano arrivati di strettissima misura. Prossimo impegno ancora fra le mura amiche domenica prossima contro Prato.

Pielle Livorno – Abc Castelfiorentino 61 – 59 (14-16; 28-13; 6-14, 13-16) 
Pielle Livorno: Massoli, Bertolini 4, Burgalassi 6, Malvone 12, Giannetti ne, Cianetti ne, Capobianchi 3, Dell’Agnello 20, Sidoti 12, Vannini, Venditti 2. All: Mori. Ass: Petrarca.
Abc Castelfiorentino: Montagnani 6, Delli Carri 14, Belli 4, Cantini, Tozzi, Papi 13, Daly, Manetti 12, Taiti 4, Corbinelli 4. All. Bagnoli. Ass: Betti, Lazzeretti.

La Pielle fa valere il fattore campo vincendo meritatamente per 61 a 59 dopo aver condotto quasi sempre la gara anche con margini ben superiori contro un buon ABC Castelfiorentino. Nonostante l’assenza di Buzzo, la Pielle parte bene producendo una buona difesa ed imponendo il proprio ritmo. Alla buona prestazione nei primi due tempi, se ne va ad aggiungere una sufficiente nel terzo e una sottotono nel quarto complice anche il carico dei falli ed il calo di energie mentali. Ancora una volta Dell’Agnello ha prodotto una prestazione determinante, ben coadiuvato da Malvone, Burgalassi (per entrambi canestri pesanti nelle fasi finali della gara) e Sidoti. Una vittoria in ogni caso frutto della squadra, di un gruppo unito, di ragazzi che non potranno che continuare a migliorarsi.

Riproduzione riservata ©

2 commenti

 
  1. # nedo

    Vola la Pielle….ma per andare dove…???…fateci sapere come vanno le giovanili dall’under 14 in avanti….

    1. # marione

      Grande Nedo, ce lo siamo gia’ detti….ma nelle giovanili come vanno le squadre di queste piccole societa’..???…, sono queste le formazioni che danno sostenibilita’ ad un progetto nella pallacanestro, senza questi successi non c’e’ futuro. E questo e’ il nostro augurio per una cantera che in passato – si parla di oltre 15 anni – ed era ancora “viva” la PL – rappresentava una realta’ titolata, poi sono tutti fuggiti verso societa’ di dimensioni diverse.