Cerca nel quotidiano:


Cacciucco Pride. Belais: “Arrivederci al 2017”

Martedì 5 Luglio 2016 — 18:00

Mediagallery

Si è appena conclusa la prima edizione del tanto atteso Cacciucco Pride 2016, il nuovo evento gastronomico “coi baffi” (di polpo), un connubio di sapori e anima labronica. Tre serate all’insegna del cibo certificato con le cinque C, serate ricche di spettacoli e musica e con la serata clou sulla suggestiva Terrazza Mascagni: il Cacciucco Galà di beneficenza preparata da tre chef eccelsi. Il Palio Marinaro con il suo fascino marinaro ha completato il menu. Su questo evento curato dall’ex assessore Nicola Perullo, il nuovo, Francesco Belais (Cultura e Turismo) dichiara: “Un mix di ottimi ingredienti, giusto il sale e la cottura. Non ho avuto, per ovvi motivi, l’opportunità di cucinare questo cacciucco, ma sono arrivato appena in tempo per mangiare quest’ottimo piatto in base alla ricetta firmata dall’ex assessore Nicola Perullo. L’appuntamento è ora per il 2017 sempre e ancora con la sua preziosa collaborazione.”

Riproduzione riservata ©

4 commenti

 
  1. # ugo

    Ma quanti soldi abbiamo raccolto ?

    1. # Giacomo

      Ugo, la cena di gala era piccola e non avrà raccolto molto. Ma nel tentativo forsennato di screditare l’iniziativa, non bisogna confondere l’intero programma di 3 giorni con un unica cena di gala di chiusura. Il sabato sera ad esempio i rioni erano chiusi e i ristoranti che aderivano hanno apparecchiato a tavolate di gente entusiasta, creando una bella sagra di strada e arricchendosi a loro volta.

      1. # Jiji

        Secondo me sabato con Italia Germania hanno buttato via un po di pesce…
        Si tolga i baffetti l’assessore, e dimostri il suo valore. Inizi da villa mimbelli che cade a pezzi, quando ne ha voglia e non ha il dj set, si intende…

      2. # ugo

        Ma era tutto per beneficenza…o no?