Cerca nel quotidiano:

Condividi:

Cacciucco Pride, gli eventi dei tre giorni. Un polpo sea-blogger per la terza edizione

Giovedì 14 Giugno 2018 — 11:01

Protagonista della kermesse il polpo mascotte che sta impazzando sui social network. Ecco il programma di questa terza edizione

Ci siamo. Venerdì 15 giugno via alla terza edizione di Cacciucco Pride, la kermesse enogastronomica che animerà la nostra città per il weekend lungo del 15, 16 e 17 giugno. Un programma intenso di show cooking, iniziative, dibattiti, cucina, concerti e… chiaramente, tanto cacciucco (clicca qui per scoprire il programma nel dettaglio day by day).
Un evento che lo staff comunicazione della tre giorni sta promuovendo grazie a un simpatico polpo-mascotte che si aggira sulle pagine social e che ha preso il nome di Tarri Barto (nella foto in pagina di Gaia Guarnotta). Più che una mascotte un vero e proprio “sea blogger”, come si legge nella sua descrizione, che è pronto a recensire, a suon di tentacolari post e foto su facebook, queste 72 ore di festival del gusto. Nel frattempo, come possiamo vedere dalla sua pagina, sta girando Livorno alla scoperta delle più ghiotte specialità (vedi 5 e 5) e dei luoghi più belli e caratteristici.

L'ASSESSORE BELAIS ALLA PRESENTAZIONE DEL CACCIUCCO PRIDE 2018 IN UNA FOTO DI SIMONE LANARI

L’ASSESSORE BELAIS ALLA PRESENTAZIONE DEL CACCIUCCO PRIDE 2018 IN UNA FOTO DI SIMONE LANARI

La manifestazione – Il piatto tipico della cucina livornese a base di pesce e dal sapore forte e intenso sarà celebrato in tutta la città: nelle piazze, sul mare, lungo i Fossi a bordo di battelli, al Mercato Centrale, al Mercato Ittico, all’Acquario, al Molo Mediceo ed in banchina, come in tantissimi ristoranti e trattorie che lo proporranno nella varie versioni, tradizionale e rivisitata, ma sempre rispettando criteri di qualità e di utilizzo dei prodotti del territorio.

Non ci sarà che l’imbarazzo della scelta per degustare il piatto: da degustazioni “on the road”, a portata “principe” nei ristoranti certificati 5 C, da piccoli assaggi con gli “aperitivi cacciuccati” nelle piazze e nei locali del centro a “rivisitazioni” proposte dagli equipaggi degli yatch della Lusben Benetti al Molo Mediceo. Sarà proposto in forma di “gelato cacciuccato” e come “ cacciuccoso panino social” in perfetto stile streetfood dal Ca’moro.  Tante occasioni per mangiarsi un bel cacciucco ma anche tanti momenti per conoscerne la storia e imparare a cucinarlo.

Grazie alla proficua collaborazione con Proloco Livorno e Fondazione Teatro Goldoni si riconferma per questa edizione il Cacciucco Contest, ovvero il concorso online per il “Miglior cacciucco fatto in casa” a cui tutti possono partecipare. Le tre migliori ricette esaminate da una apposita giuria saranno poi premiate al Mercato Centrale nella serata del 17 giugno nel corso di un evento animato anche quest’anno da Fede e Tinto della trasmissione Decanter di radio 2. Sarà riproposto anche il “Cacciucco Lab” ovvero il laboratorio interattivo di cucina all’interno della bellissima struttura dell’Acquario di Livorno. Promosso dalla stesso Acquario insieme a Slow Food, Associazione Cuochi Livornesi e Fisar-delegazione di Livorno, l’iniziativa prevede nelle giornate del 16 e 17 giugno un laboratorio per insegnare come si prepara il cacciucco e come abbinarlo ai vini (necessaria prenotazione entro l’8 giugno inviando una email all’indirizzo [email protected] o telefonando a 328 9693680).

Ma numerose saranno le novità che contraddistinguono questa edizione 2018 del festival. All’interno dello stesso Acquario per i più piccoli arriveranno ( 15 giugno) i “Cacciucchini 5 C” ovvero laboratori dedicati ai bambini perché imparino ad apprezzare il piatto livornese preparato in maniera sostenibile. Avranno modo di conoscere la ricetta e i suoi ingredienti ma anche di riflettere in forma ludica sull’importanza della tutela dell’ambiente marino e dei suoi abitanti.

E sempre per i bambini il 16 giugno al Palazzo Pancaldi, “ Cooking Lab Mini Chef” promosso da Made in Livorno con la collaborazione della  Scuola Tessieri, sinonimo di eccellenza nel settore. Con cappelo da chef e ricettario alla mano i piccoli cuochi potranno cimentarsi in laboratori di cucina che spaziano da un corso sulla pasta fresca ( Mamma butta la pasta!) alla realizzazione di polpette di pesce (“Piovono polpette”) fino al “Magic kitchen” ovvero un corso di cucina in inglese. Sempre nella cornice di Palazzo Pancaldi per gli adulti arriveranno invece “I salotti di Terrazza Pancaldi”: aperitivi culturali con degustazioni e show cooking (16 giugno).

Nella straordinaria Terrazza Mascagni sosterà sia sabato 16 che domenica 17 giugno, all’ombra della grande ruota panoramica che sovrasta la Terrazza, l’originale furgone Food Truck con il Cacciucco To Go, pronto da portare via e gustarselo magari in riva al mare.

Mercato del pesce. Foto Simone Lanari

Il Mercato Ittico aprirà le porte nella giornata del 16 giugno per far sì che la gente possa visitare la struttura destinata all’asta del pesce, ma anche per conoscere la storia del cacciucco come cucinarlo e porzionarlo. L’associazione Cacciucco Livorno proporrà anche qui una degustazione con abbinato un vino del territorio.

Venerdì 15 giugno il Mercato Centrale, ospiterà l’evento “Aspettando Mare di vino” organizzato da FISAR. I sommelier racconteranno i prodotti, il terroir ed i produttori di una delle zone vinicole più vocate della Toscana, dove nascono e crescono vini ormai famosi in tutto il mondo.

Dopo il gemellaggio con il Festival del Brodetto di Fano, ecco che quest’anno il Cacciucco Pride si “contaminerà” con un’altra manifestazione: “Mare di gusto” di San Vincenzo rappresentata dalla chef Deborah Corsi. Nella serata di domenica 17 giugno al Mercato Centrale la chef cucinerà per l’occasione il suo “cacciucchino di pesce azzurro”.

Novità di questa edizione anche la presenza di Benetti Lusben che parteciperà all’evento con una serata al Molo Mediceo: Yacht crew cooking night. Qui gli chef degli equipaggi delle grandi imbarcazioni ormeggiate interpreteranno il cacciucco con musica dal vivo. E per conoscere la storia del porto di Livorno un’occasione da non perdere nei giorni del Festival: l’apertura straordinaria al pubblico del Port Center all’interno della Fortezza Vecchia (un percorso didattico-museale ad alto contenuto tecnologico ideato dall’Autorità Portuale) e del Museo delle imbarcazioni storiche.

Per una serata in piazza tra musica e piatti di cacciucco, ogni sera Concerti in piazza Cavallotti (ore 21.30) promossi da Proloco e ristoratori della zona.

La sera di sabato 16 giugno a Livorno sarà anche Notte Blu per celebrare la riconferma delle bandiere blu che sventolano sulle nostre coste. La Notte Blu incontra il Cacciucco, sarà il titolo del programma degli eventi in città che si intrecceranno a quelli del Festival proponendo un ricco carnet di iniziative . Ci saranno negozi e musei aperti, concerti e spettacoli di tango e flamenco. Per l’occasione saranno illuminati di blu il Mercato Centrale, il Cisternino ed il Monumento ai 4 Mori. In programma percorsi guidati alla scoperta delle bellezze e dei tesori della città : il giro in battello lungo i Fossi come nel porto mediceo fino alla Madonna dei popoli, visite guidate a Casa Modigliani e nei siti ebraici, tour alle chiese del centro. Senza tralasciare mercati e mercatini di artigianato artistico come il Cacciucco Village (via della Madonna) e l’Imperfetto sul Viale Italia.

Nei Fossi Medicei si svolgerà , sempre la sera di sabato 16 giugno, la spettacolare gara remiera Coppa Barontini giunta alla 51^edizione.

 

Condividi:

Riproduzione riservata ©

QuiLivorno.it apre il canale Whatsapp. Iscrivetevi.

QuiLivorno.it invita tutti i lettori ad iscriversi al canale whatsapp aperto il 12 dicembre. Per l’iscrizione, gratuita, cliccate il seguente link https://whatsapp.com/channel/0029VaGUEMGK0IBjAhIyK12R e attivare la “campanella” per ricevere le notifiche di invio articoli. Riceverete i link delle notizie più importanti della giornata. Ricordiamo che potete continuare a seguirci sui nostri social Fb, Instagram e X