Cerca nel quotidiano:


Canoa, inaugurato il nuovo centro federale

Mercoledì 12 Ottobre 2016 — 16:29

Mediagallery

Inaugurato sabato 8 ottobre, il nuovo Centro Federale di specializzazione giovanile della Fick (Federazione italiana canoa e kayak), situato all’’altezza del ponte mobile sul Canale di Navicelli in zona Tombolo, e messo a disposizione dalla Società Navicelli di Pisa Spa, insieme al sostegno e la collaborazione tra le due società di canoa di Pisa (Canottieri Arno) e Livorno (Unione Canoisti Livornesi), del Comitato Regionale, ed il contributo sia della federazione che del Coni.
Il nuovo centro permetterà agli appassionati di canoa, ed in particolare ai giovani atleti, di poter accedere ad uno spazio interamente dedicato loro, con foresteria, sala attrezzi, ricovero per canoe, ed un ampio giardino. L’’accesso in acqua per gli allenamenti sarà possibile durante tutto l’arco dell’’anno, grazie alle caratteristiche ideali del canale che, da diversi anni, ha spinto molti atleti nazionali ed internazionali ad essere scelta come luogo di allenamento e come luogo di competizione (come la Navicelli Rowing Marathon ad ogni inizio anno).

size-medium wp-image-209114″ src=”http://www.quilivorno.it/wp-content/uploads/2016/10/017-300×200.jpg” alt=”017″ width=”300″ height=”200″ />All’’inaugurazione erano presenti l’amministratore unico di Navicelli di Pisa Spa, Giovandomenico Caridi, il presidente regionale del Coni e Assessore allo sport Salvatore Sanzo , il presidente nazionale della Federazione Italiana canoa e kayak e Vice Presidente del Coni nazionale Luciano Buonfiglio, Antonio Giuntini, vicepresidente di Canottieri Arno, e Roberto Volpi, presidente di Unione Canoisti Livornesi.
A distanza di due anni dalla prima apertura del centro, l’ ottimo lavoro svolto in sinergia dalle due società “cugine”, ha fatto sì che la Fick intervenisse per consolidare i rapporti con l’amministrazione locale, e permettesse quel salto di qualità che porterà gradualmente, nel prossimo quadriennio olimpico, il rilancio di un progetto che prevede di sviluppare e potenziare la struttura cogestita dai Canoisti Livornesi e Canottieri Arno, in modo da permettere agli sportivi di pagaiare tutto l’ anno.

size-medium wp-image-209115″ src=”http://www.quilivorno.it/wp-content/uploads/2016/10/BIGONI-737.2-063-300×200.jpg” alt=”bigoni-737-2-063″ width=”300″ height=”200″ />Nel corso del fine settimana sono stati tanti i canoisti, gli appassionati e gli stessi pisani e livornesi che hanno voluto conoscere più da vicino questa nuova realtà grazie alla quale si potrà pagaiare 365 giorni l’anno su un canale che si estende per 15 km tra le due città, in condizioni di acqua costantemente piatta, senza correnti e protetto dai venti.
All’inaugurazione erano presenti anche i familiari di Marco Fagioli e Gianluca Mannari, compianti e amati canoisti, che nell’occasione hanno scoperto le targhe di riferimento, in quanto il centro dedicato al primo e la foresteria al secondo.

Riproduzione riservata ©