Cerca nel quotidiano:


Caso Maltinti, licenziata in tronco la dg

Venuto meno il vincolo di fiducia. Corrisposto all'archittetto Maltinti 16.609,53 euro come indennità del mancato preavviso.

Venerdì 15 Luglio 2016 — 16:33

Mediagallery

L’amministrazione comunale con apposita delibera di giunta ha provveduto a sollevare dall’incarico, con decorrenza immediata, il direttore generale Sandra Maltinti.
“Il 29 giugno scorso – sottolinea il sindaco Filippo Nogarin – il direttore generale ha lanciato pubblicamente pesanti accuse a questa amministrazione. Accuse molto generiche che le abbiamo chiesto di circostanziare in modo da apportare eventuali correttivi alla nostra azione. Lei ha preferito non farlo”.
E’ venuto dunque meno il vincolo di fiducia che, ai sensi dell’articolo 108 del D.lgs 267/00 lega il Direttore generale al sindaco che ha ritenuto opportuno, a tutela della stessa amministrazione comunale, di revocarle immediatamente l’incarico, corrispondendo all’archittetto Maltinti 16.609,53 euro come indennità del mancato preavviso.
Naturale conseguenza di questa decisione di giunta, così come previsto dall’art. 53 dello Statuto comunale, in questa fase sarà la Conferenza dei dirigenti di area, presieduta dal Segretario comunale Giuseppe Ascione, a garantire la piena funzionalità della macchina amministrativa.

Riproduzione riservata ©

20 commenti

 
  1. # vedolontano

    Boia de’. Con questa indennità un normale lavoratore va avanti circa otto mesi. A parte il caso specifico un dirigente guadagna normalmente più di centomila euro all’anno. Più varie indennità. Che giustificazione può averare una cosa del genere visto lo stato in cui versa la città? Un dirigente a Livorno è potentissimo…. nel caso specifico non entro perché non conosco i dettagli.

    1. # Stefano

      Ma allora cosa commenti a fare

  2. # Giuly

    La condanna a morte è tata prontamente eseguita!E’ l’etica del guitto nazionale e delle sue marionette.Al minimo disaccordo sulle ripetute fesserie di questa giunta,si caccia il dissenziente senza esitazione alcuna.Poco importa che,come nel caso in specie,il soggetto condannato a morte è stato assunto su scelta personale di questo indefinibile personaggio che dei folli hanno mandato ad amministrarci.

    1. # Attaccati al tramme

      Non morirà certo di fame..

    2. # Panzerwagen

      De povera stella, 90 mila euro di stipendio pubblico all’anno per fare cosa non ho ancora ben capito. Ha ragione Nogarin.

  3. # Bastiancontrario

    A me sembra un bel segnale di cambiamento…….se sei dirigente e non sei stato all’altezza o non hai portato i risultati ti licenzio e torni a fare quello che facevi prima……dovrebbe essere così in tutti gli enti invece molti dirigenti sono inamovibili…….ancora un segnale di coerenza da parte del M5S

    1. # Morchia

      Mah… punti di vista. A me non sembra una cosa normale che un Sindaco si scelga un direttore generale e questa, dopo 2 anni, dica peste e corna della Giunta. Bada bene, non è stata mandata via perché non è stata all’altezza o non ha portato risultati, ma solo perché ha parlato di ingerenze degli assessori rispetto ai provvedimenti di competenza dei dirigenti, segnalando un clima in cui, a suo giudizio, non è possibile lavorare. A chi credere? Non lo so, ma che vantaggio aveva a dire cose non vere? Non dimentichiamoci che c’ha guadagnato il suo licenziamento…

    2. # paolo

      Ma quale segnale di coerenza…l’avevano eletta loro…

    3. # Giuly

      Il sindaco non ha contestato alla sig.ra Maltinti alcuna inadempienza,semplicemente non ha accettato che abbia rivolto alla giunta e al sindaco alcune giuste critiche come era suo dovere.Informatevi prima di dire sciocchezze!

    4. # mia

      questa se l’era scelta nogarin, non è nemmeno una figura obbligatoria il direttore generale. in sostanza ha buttato via soldi della collettività

    5. # Danius

      Se sei dirigente e protesti perché il sindaco non fa niente vieni licenziato in tronco..è leggermente diverso..non è coerenza questa, è dittatura..

  4. # michele

    ma non sarà mica che ha trovato di meglio , e ha preferito farsi licenziare che dare le dimissioni.

    1. # Giuly

      Lei sì che è una persona intelligente!!!

  5. # Fabio

    Ora basta con questa signora… per di più ha una bella indennità rispetto a tanti operai che rimangono senza lavoro e più delle volte non hanno ne liquidazione e neppure un sostegno economico da parte dello stato che pensa solo ai clandestini.

  6. # asciugati

    Direi che le persone da licenziare erano due : chi ha fatto firmare la lettera di dimissioni in bianco al momento della nomina alla sig. Maltinti e la stessa che le ha firmate

  7. # Mairosso

    Certo il rancoroso sindaco di Castiglioncello se le sa scegliere bene le persone…. Non la aveva nominata lui?? Altra bella figura di fango…

  8. # Franco

    Non avete capito che è stata licenziata solamente perché ha criticato, secondo me a ragion veduta, l’operato del Sindaco. Molto probabilmente gli ha fatto capire dove sbagliava e di argomenti ne avrà avuto in quantità industriale

  9. # Ilenia

    Finalmente!!!!

  10. # mario 1

    Forse non avete capito, che questo movimento altro non è che un continuo dictat, per gli adepti, e chi dissente com modo democratico viene EPURATO, vedasi pure un fatto accaduto a Napoli in cui i giudici hanno reintegrato i grillini in quanto non è regolare che siano cacciati, in quanto semplicemente in disaccordo con i vertici del movimento, e viene menzionato Fico!!!. In che mani poveri livornesi noi che facevamo lotte per la democrazia e adesso in un movimento degno di solo ordini……. fate le vostre deduzioni!!

  11. # rossano

    Con le gestioni precedenti certe cose non succedevano… erano sempre tutti d’accordo!!!