Cerca nel quotidiano:


Sabato e domenica tra violino e Ulisse alla Sala Spettacolo di Collesalvetti

Doppio appuntamento per il prosieguo della Stagione della Sala Dino Formichini tra sabato 9 e domenica 10 aprile con inizio alle 18. Ecco il programma del fine settimana

Mercoledì 6 Aprile 2022 — 18:47

Mediagallery

Doppio appuntamento per il prosieguo della Stagione della Sala Dino Formichini tra sabato 9 e domenica 10 aprile con inizio alle 18.
L’appuntamento di sabato, inserito nell’ambito della rassegna “Note nello Zaino” avrà per protagonisti alcuni giovani e talentosi allievi del corso speciale del Maestro Marco Fornaciari, violinista livornese, tra i più rappresentativi interpreti del virtuosismo italiano. A calcare il palco della Sala di Collesalvetti saranno i tre violinisti Benedetta Mignani, Leone Pini e Giacomo Nesi e la violista Sara Galanti. Al pianoforte Alessandra Dezzi, Antonio Galanti e Francesco Romano.
In programma musiche di Mendelssohn, Bruch, Schubert e Beethoven. Il concerto è a ingresso gratuito.
Grande attesa per il ritorno di un interprete d’eccezione, Gianluigi Tosto. Conosciuto per la sua conoscenza e la sua dinamicità nell’interpretazione dei grandi classici, proporrà uno spettacolo sulla figura di Ulisse, visto con gli occhi dei poeti e degli scrittori del secolo scorso. Lo spettacolo, dal titolo Ulisse, nessuno e centomila, è scritto, diretto e interpretato da Gianluigi Tosto. Ulisse ha attraversato le epoche, i secoli, i millenni per giungere fino a noi. Il suo viaggio è durato ben oltre i confini delle Colonne d’Ercole e ancora continua e continuerà, molto al di là delle nostre vite e dei nostri orizzonti. Ma questa figura, in virtù della sua fortissima carica simbolica, si è arricchita, durante il viaggio, di molti aspetti, molte sfaccettature e interpretazioni che gli uomini vi hanno ravvisato nelle varie epoche. Già nell’antichità il personaggio di Ulisse, con la sua proverbiale astuzia, era stato visto, di volta in volta, con accezioni più positive o più negative, a seconda degli autori che ce lo avevano raccontato. Il Novecento, in particolare, è stato molto fertile da questo punto di vista. Molteplici e differenti sono le letture e le interpretazioni che si sono sviluppate intorno al personaggio di Ulisse e alla sua storia, l’Odissea.
L’ingresso allo spettacolo è di 5 euro, comprendente un aperitivo dalla Fattoria vinicola La Tana di Cenaia.

Riproduzione riservata ©