Cerca nel quotidiano:


Basket, Coppa Toscana: Labronica e Libertas ko

Lunedì 19 Settembre 2016 — 17:53

Mediagallery

In coppa Toscana erano rimaste soltanto due squadre livornesi, Labronica e Libertas. Entrambe però sono state sconfitte agli ottavi e hanno dovuto dire addio alla competizione.

CBM Carrara – Libertas Livorno 79-67 (23 – 13, 19 – 20, 16 – 22, 21 – 12)
Carrara: Tognozzi ne, Lorenzi 6, Pietrelli ne, Donati 20, Diamanti, Fiaschi 27, Mancini 7, Peselli 6, Borghini A. 5, Giananti 8. All. Fiorani
Libertas Livorno: Nesti 10, Mariani 16, Dell’Agnello 27, Maritano 6, Armillei 6, Mori 2, Dal Canto, Ristori, Brunelli ne, Maltinti. All. Parcesepe

La prima sconfitta dell’anno, per la Libertas Livorno, arriva sul parquet di Carrara, un campo ostico a dir poco. Livorno parte male subendo un parziale iniziale di 8-0 a favore di padroni di casa che però non chiudono mai la gara, con la Libertas che impatta a 6 minuti dalla sirena finale sul 61-61. Carrara, trascinata da una super Fiaschi e da un ottimo Donati, risponde però con due triple consecutive che ricacciano indietro definitivamente Nesti e soci.  Lo scarto finale è forse “bugiardo”, ma certo Carrara ha dimostrato tutto il suo valore, mentre la Libertas paga una prestazione sottotono evidenziata nell’ultimo quarto (21-12 il parziale a favore dei carrarini). Adesso massima concentrazione sulla partita d’esordio in campionato, il prossimo primo ottobre. Un campionato in cui i ragazzi di coach Pistolesi vogliono recitare un ruolo da protagonisti.

Gardenhouse San Vincenzo – Bon Ton Labronica Basket 73-66 (19-17, 45-36, 60-50)
SAN VINCENZO: Perin 4, Innocenti 12, Macchia ne, Giovani, Pagni 6, Bezzini 13, Roberti 17, Corzani 19, Govi, Agostini 2. All. Baroni
BON TON: Giardini 6, Sollitto ne, Vaccai 4, Magonzi, Spinelli 12, Filippi, Melosi 15, Gigena 21, Niccolai 8, Bambi. All. Bellavista.

L’avventura del Bon Ton Labronica Basket in Coppa Toscana si conclude al Pala Giovani di San Vincenzo, fortino di un Gardenhouse che si appresta a vivere una stagione da assoluta protagonista nel campionato di Serie C Silver (73-66). Padroni di casa orfani di Viti, mentre coach Bellavista deve fare a meno di Tommaso Sollitto (in panchina per onor di firma) e, a sorpresa, non schiera in quintetto Mario Gigena. Il primo quarto scorre via sul filo dell’equilibrio (19-17), poi Innocenti e soci premono sull’acceleratore e toccano il +9 all’intervallo lungo grazie ad una preghiera di Corzani (45-36).
Nella ripresa Labronica torna a -6, minacciando le tantissime certezze del Gardenhouse. Gigena prova a fare il boia, ma è troppo tardi. Ai quarti va San Vincenzo.

Riproduzione riservata ©

1 commento

 
  1. # Franco

    Credo che la giunta comunale potrebbe adoperarsi maggiormente per tentare di rilanciare questo sport a certi livelli, senza pensare esclusivamente al calcio che non ha neanche un impianto idoneo per coltivare patate…