Cerca nel quotidiano:


Corsi di autodifesa per imprenditrici e dipendenti

Confesercenti di Livorno, in collaborazione con lo Zen Club, ha deciso di organizzare dei corsi gratuiti di autodifesa e sicurezza personale

Mercoledì 9 Novembre 2016 — 18:26

Mediagallery

Alla luce dei fatti di cronaca di microcriminalità, accaduti ai danni di anziani e di donne, in particolare di piccole imprenditrici e alle loro dipendenti, la Confesercenti di Livorno ha deciso di organizzare dei corsi gratuiti di autodifesa e sicurezza personale per donne che per il loro lavoro sono esposte più di altri a rischio di aggressione e rapina.
La Confesercenti, che rappresenta a Livorno oltre mille attività commerciali, è un osservatorio attendibile di queste criticità e dei bisogni che vengono dalla base stessa dei suoi iscritti, ed è per questo che con il contributo di esperti del settore della sicurezza, ha realizzato questo progetto.
Sono molto contento – dichiara l’assessore allo sport Andrea Morini – che il Comune contribuisca a promuovere questi corsi. Un’iniziativa gratuita e attenta ai bisogni del territorio e che per di più ha alla base lo spirito non aggressivo delle discipline orientali. Le partecipanti infatti non apprenderanno a “farsi giustizia da sole”, ma al contrario potranno acquisire quelle tecniche e strategie necessarie per uscire al meglio da situazioni di potenziale o diretto pericolo, nell’interesse personale e della loro azienda”.
Partner operativi saranno lo Zen Club (nella foto), associazione fondata nel 1978, specializzata nella difesa personale e nelle arti marziali e l’Agenzia investigativa Silvestri. Direttore dei corsi, che si terranno presso la sede dello Zen Club (via Pera 28), sarà il maestro Maurizio Silvestri, massimo grado al mondo (nono dan) di ju–jitsu, master di krav maga della Isps (Israele security private service).
Il corso si sviluppa su cinque moduli nei quali verranno trattati vari argomenti di carattere teorico-pratico inerenti tattica e prevenzione comportamentale in situazioni di stress, tecniche anti aggressione, anti stupro e anti rapina.

Programma completo dei corsi:

Modulo 1 
Teoria: percezione del sé e dell’altro; concentrazione; brevi cenni di fisiologia del sistema nervoso e del cervello in situazioni di stress; la psicologia dell’aggressore; difesa personale: l’articolo 52 del codice penale
Pratica: uso delle armi del corpo in difesa ed attacco; applicazione pratica su colpitori figuranti con protezioni.

Modulo 2 
Teoria: la lotta per la sopravvivenza e il combattimento rituale; il rilassamento attraverso la respirazione
Pratica: tecniche istintive di difesa da prese al corpo e strangolamenti, in piedi e a terra; esercitazione pratica in ambiente.

Modulo 3 
Teoria: lettura dei messaggi non verbali del corpo; psicologia del maniaco sessuale; lo stalking
Pratica: tecniche di difesa da attacchi anche progressivi con pugni e calci; tecniche antistupro, antiscippo e antirapina; esercitazione con applicazione delle tecniche apprese a bordo di un’auto.

Modulo 4 
Teoria: tecniche di screening e valutazione del pericolo; tecniche anti stress
Pratica: difesa da attacchi con bastone; conoscenza delle basi di uso del coltello e tecniche di disarmo; esercitazione su un bus di linea; esercitazione in ambiente: discoteca.

Modulo 5 
Teoria: Riepilogo e verifica del lavoro svolto.
Pratica. Prova finale con il black man, l’attrezzatura usata dalle forze speciali per testare la propria forza e le capacità acquisite

Riproduzione riservata ©