Cerca nel quotidiano:


Costa Toscana under 16 cade a Perugia

Giovedì 23 Marzo 2017 — 16:46

Mediagallery

Alla rappresentativa ‘A’ della Franchigia della Costa Toscana under 16 non è bastata una prova ricca di generosità. Non è stato sufficiente neppure segnare una meta in più degli avversari. Sul campo del Perugia, al termine di un match equilibrato, i ragazzi allenati dal terzetto Marco Zaccagna, Marco Tomaselli e Gianluca Barsacchi hanno ceduto 16-12. Il punticino guadagnato grazie al bonus-difesa è un brodino che non sfama e non serve a difendere la seconda piazza, ora occupata dagli umbri.
Questa la situazione in classifica nel girone èlite, girone del centro Italia, dopo 14 giornate (4 al termine): Amatori Parma 60 p.; Perugia 55; Costa Toscana ‘A’ 53; Cavalieri Prato/Sesto 49; US Firenze 44; Parma’31 29; Modena 28; Lyons Piacenza/Valnure 18; Cus Siena 13; Reggio Emilia 0. Solo la prima passa alla fase finale: con la sfortunata sconfitta di Perugia, di fatto, la Costa Toscana ‘A’ saluta le possibilità di lottare per lo scudetto di categoria. Rimane tuttavia intatta la soddisfazione di un’annata ricca di ‘mete’ e vittorie, nella quale il gruppo è cresciuto in modo esponenziale. Non va dimenticato che nella passata stagione il Livorno Rugby under 16 militava ‘solo’ nel campionato regionale. I passi in avanti sono stati notevolissimi. Lo schieramento iniziale protagonista a Perugia: Tomaselli; Cristiglio, Capozzi (cap.), Vargiu, Fabbri Davide; Gesi (v.cap.), Zannoni; Baldi, Mattei, Eliseo; Mancini, Angiolini; Ficarra, Campanile, Andreotti. Entrati nella ripresa Mannucci, Tattanelli, Meini, Bagnoli e Barsotti.
Sono gli ospiti a sbloccare il punteggio al 21′ con una meta di capitan Capozzi. Al 26′ il Perugia accorcia con un piazzato: 3-5 all’intervallo. I locali operano il definitivo sorpasso al 3′ della ripresa con una meta trasformata: 10-5. Gli umbri allungano con due piazzati (6′ e 9′) e si issano sul massimo vantaggio (16-5). La seconda meta personale di Capozzi (trasformata da Gesi) consente alla Costa Toscana di ridurre il margine e chiudere il match in ritardo di 4 (16-12). Domenica prossima alle 11, sul ‘Maneo’, incontro casalingo (non proibitivo) con il Cus Siena.

Riproduzione riservata ©