Cerca nel quotidiano:


Costa Toscana under 18, bene le formazioni A e B

Giovedì 10 Novembre 2016 — 18:37

Mediagallery

Due vittorie – entrambe condite dal bonus – colte nel giro di poche ore per le due rappresentative under 18 della Costa Toscana, la Franchigia riconosciuta dalla FIR, nata questa estate grazie alla proficua collaborazione fra Livorno Rugby, Emergenti Cecina, Amatori Rosignano e Bellaria Pontedera. Nelle due gare giocate in questa prima domenica di novembre sul campo amico ‘Maneo’ di Livorno, la rappresentativa ‘A‘, nel campionato élite, si è imposta, 24-17 (4 mete a 3) sul Rugby Romagna (la Franchigia che raccoglie le forze del Cesena e del Ravenna), mentre la formazione ‘B’, nel torneo regionale, ha liquidato 41-0 (7 mete a 0) lo Sporting Piombino. La sfida fra Costa Toscana ‘A’ e Romagna è stata pesantemente condizionata dall’impetuoso libeccio. Tanti gli errori in fase di ball handing da parte delle due formazioni, con il forte vento che ha frenato ogni tentativo di giocata. Poche le touche ‘pulite’. Le due squadre hanno il loro punto di forza negli avanti e con insistenza hanno cercato a prevalere l’una sull’altra con azioni del pacchetto. In tal senso è da evidenziare la buona prova fornita dai vari Piras (autore di 3 mete), Bitossi, Dei, Pardini, Marmugi, Menicucci, Liguori, Mangoni e Cicerale, che hanno pian piano domato le velleità della mischia romagnola. Il lavoro degli avanti è risultata l’arma tattica e tecnica vincente di questa non facile partita. Primo tempo chiuso sul 12-0 per i locali, grazie alla meta iniziale di Piras e quella a metà primo tempo di Pedemonte con relativa trasformazione di Bientinesi. Nella ripresa, reazione degli ospiti che accorciano le distanze con una meta trasformata: 12-7. Nella parte centrale della seconda frazione, il Costa Toscana varca la linea di meta avversaria con una bella spinta della mischia in maul avanzante: marcatura condita dalla trasformazione di Bientinesi (19-7). Un errore di placcaggio permette una meta fin troppo facile agli avversari che si riavvicinano pericolosamente (19-12). Ancora Piras riesce a schiacciare in meta finalizzando una ficcante iniziative degli avanti (24-12). Nell’ultima azione della partira, su ingenuità nella propria area dei 22, il Romagna – ridotto in 13 per 2 cartellini gialli rimediati in rapida successione pochi momenti prima – va in meta, fissando il finale sul 24-17. In classifica 5 punti per il Costa Toscana, 1 per il Romagna. La formazione della Costa Toscana ‘A‘: Liguori, Menicucci, Mangoni, Marmugi, Pardini, Dei, Bitossi, Piras, Zannoni, Bientinesi, Grassi, Pellegrini, Trumpy, Vanni, Pedemonte. Cicerale, Iannicello, De Libero, Bagagli, Migliano, Biligic. All. Squarcini. Buona pure la prova della Costa Toscana ‘B’, che dopo la sconfitta maturata a Portoferraio, si è esaltata contro lo Sporting Piombino. Il punteggio di 41-0 testimonia l’andamento della sfida e rispecchia i progressi registrati da questo gruppo, che ha fatto vedere un discreto rugby, dimostrando una buona intesa sui trequarti, con rapide aperture dalla linea mediana verso i centri ed in rapida progressione verso le ali. I numeri della giornata rendono onore anche alla buona organizzazione difensiva dove la continua pressione sul portatore di palla non ha dato modo agli avversari di organizzare compiutamente la propria fase d’attacco. Positive indicazioni anche dagli atleti del pacchetto di mischia, efficaci e compatti e nettamente vincenti sui pari ruolo piombinesi. Due le mete segnate da Odorisio, due da Russo, una meta per Giannotti, Campanile e Pini. Tre le trasformazioni di Cella, tutte di non facile esecuzione per il forte vento che è stato il protagonista della giornata. Per il gruppo ora due settimane di riposo durante il quale lavorare con massimo impegno in vista della prossima trasferta contro il Lunigiana. La formazione della Costa Toscana ‘B‘: Campanile, Regami, Chierchia, Sanchez , Pini, Orsini, Russo, Gianfaldoni, Odorisio, Cella, Pieroni, Gazzarri, Giannotti, Ciciriello, Vetro, Sileoni, Noce, Castellano, Cinci, Freschi. All.: Isozio e Mori.

Riproduzione riservata ©