Cerca nel quotidiano:

Condividi:

A casa “tesoro” di oggetti rubati: è il tuo? Chiama

Venerdì 14 Ottobre 2016 — 01:03

Alcuni oggetti (quelli fotografati nelle foto in pagina) sono ancora senza proprietari e, pertanto, chi li riconoscesse può contattare la Questura di Livorno - Squadra Mobile allo 0586-23.55.35 per la restituzione

Il suo lavoro era ricettare refurtiva di ogni tipo, di ogni valore e in ogni quantità. Ma la sua attività non è sfuggita ai “Falchi” della Squadra Mobile della Polizia di Stato che hanno fermato tre uomini in via delle Colline, tutti di nazionalità tunisina. Uno dei tre, M. W. le sue iniziali di 39 anni, clandestino, è stato trovato in possesso di uno zaino trolley di colore azzurro. All’interno gli uomini della polizia hanno trovato saponi per la persona e un tablet di marca Samsung con riferimenti alla catena di supermercati Conad.
Nell’abitazione, che l’uomo occupava in via di Salviano, appartamento intestato ad una donna di Livorno, è stato trovato un piccolo tesoro: telefoni cellulari, capi di abbigliamento con ancora affisso il dispositivo anti-taccheggio, capi di vestiario e accessori con etichetta, un pc portatile, un modem, un lettore multimediale ipod, una videocamera ed altre nuove confezioni di prodotti per la pulizia della persona.
La merce illegalmente detenuta ha un valore di mercato di alcune migliaia di euro. L’uomo veniva denunciato per ricettazione della roba rubata.
Le indagini hanno consentito di accertare che, parte della merce rinvenuta, era compendio di furto nei negozi Conad, H&M, OVS Store, Maury’s. Contattati i titolari, la merce riconosciuta è stata restituita.
Tuttavia, alcuni oggetti (quelli fotografati nelle foto che seguono) sono ancora senza proprietari e pertanto chi li riconoscesse può contattare la Questura di Livorno – Squadra Mobile allo 0586-23.55.35 per la restituzione.

 

Condividi:

Riproduzione riservata ©