Cerca nel quotidiano:


Accoltella il marito: arrestata. Gelosia il movente

Una ungherese di 58 anni è stata arrestata dalla polizia per tentato omicidio pluriaggravato in flagranza di reato. Gli agenti della volante hanno salvato l'uomo, 73, disarmando la donna. Sul posto anche la Svs

Sabato 4 Maggio 2019 — 13:12

Mediagallery

Scriviamo adesso questo articolo dopo aver raccolto tutti gli elementi di questa vicenda grazie al dirigente delle volanti Claudio Cappelli

Una ungherese di 58 anni è stata arrestata dalla polizia per tentato omicidio pluriaggravato in flagranza di reato. Gli agenti della volante accorsi sul posto, in via Borsi a Livorno, intorno alle 9 del 4 maggio, hanno salvato l’uomo disarmando la donna, moglie e prima ancora badante della vittima, 73 anni. È stato l’anziano stesso a far scattare i soccorsi avendo la possibilità di premere un telecomando in caso di necessità in cui sono memorizzati i numeri di emergenza, come quello della polizia. I poliziotti hanno fatto irruzione sentendo anche le urla dell’anziano. La 58enne aveva già colpito il marito con un fendente alla pancia e stava cercando di colpirlo ancora alla schiena tentando anche di fargli di ingerire dei medicinali che il 73enne è riuscito a sputare. L’intervento della volante ha evitato l’epilogo delittuoso. Nel frattempo è giunta sul posto una squadra della Svs che ha portato poi l’uomo al pronto soccorso. Il coltello, di circa 20 centimetri, è stato sequestrato. “Grazie siete arrivati in tempo, meno male” è stato ciò che ha detto l’anziano ai soccorritori. Da chiarire i motivi che hanno spinto la donna ad agire. La 58enne è stata portata in carcere a Firenze. La donna ha confessato agli agenti di aver agito in questo modo per un raptus di gelosia: era infatti convinta che l’uomo la tradisse.

Riproduzione riservata ©