Cerca nel quotidiano:


Allarme bomba rientrato in via Pannocchia, il conto alla rovescia dell’esplosione della valigetta

E' stata fatta brillare, con il disraptor nella foto, la valigetta nera abbandonata sul marciapiede: era vuota. Sul posto la polizia con gli artificieri, Svs e vigili del fuoco. Strada chiusa

Martedì 13 Aprile 2021 — 14:46

Mediagallery

Indossata la tuta anti esplosione, di circa 40 kg, l'agente si è diretto verso la valigetta per "agganciarla" con il disraptor (l'arma che spara acqua spinta da una cartuccia, nella foto) collegato ad un cavo srotolato dal collega. Residenti affacciati alla finestra invitati a rientrare nelle proprie abitazioni prima della detonazione

E’ rientrato intorno alle 15 del 13 aprile l’allarme bomba in via Pannocchia, zona Stazione, dove è stata rinvenuta e fatta brillare una valigetta nera abbandonata sul marciapiede da almeno un paio di giorni (trovate il link al video in fondo all’articolo come di consueto, nella foto principale il disraptor utilizzato dalla polizia per l’esplosione).
Dopo aver chiuso la strada, sia via Pannocchia che via Badaloni, lato Stazione, e dopo aver invitato i residenti affacciati alla finestra a rientrare nelle proprie abitazioni, la squadra artificieri della polizia si è attivata per far saltare la valigetta. Indossata la tuta anti esplosione, di circa 40 kg, l’agente si è diretto verso la valigetta per “agganciarla” con il disraptor (l’arma che spara acqua spinta da una cartuccia, nella foto) collegato ad un cavo srotolato dal collega. Terminato l’approccio, così è stato chiamato, il poliziotto è tornato all’unità operativa (il furgone) ed è stato fatto scattare il conto alla rovescia per la detonazione. Una volta messa in sicurezza l’area è stato possibile per gli agenti avvicinarsi e scoprire che all’interno non vi era niente. Oltre alla polizia hanno operato sul posto, per la chiusura delle due strade, la Svs e i vigili del fuoco.

Riproduzione riservata ©