Cerca nel quotidiano:


Auto investe pedone sulle strisce

Giovedì 8 Febbraio 2018 — 11:09

Mediagallery

Un’auto ha investito un anziano di 91 anni, sulle strisce pedonali intorno alle 9 in via Marrardi all’intersezione con via Roma e piazza Attias. Insieme al ferito anche un’altra persona che alla vista della scena si è sentito male ed è stato soccorso per il suo stato di shock. Sul posto sono intervenute due ambulanze, una della Misericordia di via Verdi e una della Svs da via San Giovanni.
La conducente dell’auto si è subito fermata per prestare i primi soccorsi chiamando il 118 che ha inviato sul posto le ambulanze. Traffico rallentato per alcuni minuti, il tempo necessario per consentire le operazioni di soccorso. Il pedone investito è stato trasportato in ospedale in codice rosso.

Riproduzione riservata ©

17 commenti

 
  1. # Mauro 67

    Sinceri auguri al pedone. E,nonostante la disattenzione pericolosa,complimenti,per il senso civico mostrato ,all’autista.
    Ci vogliono mille occhi e massima concentrazione quando siamo alla guida. Lo dico anche per me,che guido da 33 anni senza,fortunatamente,aver mai avuto un sinistro.

  2. # mah...

    Quell’angolo di strada è pericoloso perché le strisce pedonali sono state fatte troppo a ridosso dell’angolo ed il conducente per immettersi in via marradi provenendo da via roma, è praticamente imbottigliato tra i pedoni che attraversano dall’edicola alla statua di Modigliani e viceversa, e successivamente costretto a guardare a sinistra per quelli che arrivano da lato di Corso Mazzini. Basta anche solo accennare la svolta che il “muso dell’auto” è già praticamente sulle strisce. Andrebbero traslate più giù di almeno un paio di metri, consentendo alle auto provenienti da via roma di potersi fermare quando già completamente immesse in via marradi e non a metà della svolta. Per incentivare i pedoni ad attraversare correttamente, come succede in altre città (es. Firenze) basterebbe mettere delle ringhiere/corrimano nel punto dove non attraversare e lasciare libero il passaggio in corrispondenza delle strisce spostate più verso l’UPIM.

    1. # mah....

      Mi correggo da solo. Ho visto solo oggi che, con gli ultimi lavori, le strisce sono finalmente state spostate più lontane dall’incrocio. Ma se non si mettono i dissuasori all’attraversamento (ringhiere) il problema è stato risolto solo formalmente….

  3. # Alessandro

    33 anni nemmeno un sinistro? complimenti, destri ne hai avuti?

    1. # Mauro 67

      Boia,e devi esse’ Gino Bramieri a fà le battute. Ma te hai un talento,un lo sciupà!

  4. # Sergio M.

    Sono un’ autista di un’Azienda privata………….Chi guida la macchina o furgone come me e che passo svariate ore nel traffico cittadino, che ultimamente i pedoni sono diventati molto impavidi ed audaci ed a volte te li ritrovi davanti improvvisamente, a questo punto mi piacerebbe sapere la differenza che passa tra l’attraversare diligentemente le strisce con attenzione, con spirito di conservazione ed un minimo di amor proprio e quello di “tagliare” la strada ai mezzi in transito a volte senza neanche avere il tempo di frenare, premettendo che come tutti noi sappiamo che in prossimita’ delle strisce pedonali si deve rallentare e guardare con attenzione, mi chiedo perche’ questo fenomeno e’ aumentato paurosamente negli ultimi tempi?

    1. # Anna Vacchio

      Chissà, forse perché a Livorno i pedoni sono considerati alla stregua di birilli e le strisce solo dello sporco di vernice per terra?

    2. # Bassaiday5

      Perché secondo loro i pedoni hanno la precedenza e quindi tu ti devi fermare per forza. Poco importa se attraversi davanti ad un autobus che costretto a frenare di botta fa cadere 3/4 persone anziane che poi finiscono in ospedale

  5. # Franco

    Si anche se certe persone nonostante sulle strisce si buttano ad attraversare e via….

    1. # Luca Catone

      Non credo che una persona di 91 anni si “butti” sulle strisce come dice Lei, oltretutto mi sembra che in via Roma ci sia lo stop per chi si immette in via Marradi, per cui il guidatore ha tutto il tempo di accertarsi che la strada sia libera prima di immettersi.

      1. # Alessandro

        Difatti se ho letto bene, Franco non parlava del povero signore sfortunato, ha specificato “certe persone” e non sono solo io a testimonialo che ci sono tante persone che attraversano senza guardare anzi..ti si buttano letteralmente sotto le ruote anche se ti vedono arrivare in modo sostenuto e sempre sotto i limiti consentiti dalla legge. .

        1. # Luca Catone

          In effetti andando a 50 km/ora ci vogliono diversi metri prima di potersi fermare e considerando che a Livorno le strade sono strette e la gente ha sempre furia dovrebbe essere abbassato il limite di velocità in città a 30 km orari e fatto rispettare il divieto di sorpasso di altri veicoli in marcia.

  6. # Antonio

    …ma si vede proprio che la maggior parte dei Livornesi non si muove da Livorno!!!
    All’estero, quando ti avvicini alle strisce pedonali le auto sono già ferme; senza neppure aver messo il piede sotto il marciapiede!!!
    E qui ci sono persone che a stanno a criticare come si muove il pedone!!!
    …ma fate pena!!!
    Abbiate l’umiltá di stare zitti!!!
    Il pedone in prossimità delle strisce ha sempre ragione!!!

  7. # MI E' ANDATA BENE

    Pochi minuti prima che lo sfortunato 91 enne venisse travolto sul passaggio pedonale, ho rischiato la solita fine nel solito punto. La dinamica: un autobus si ferma per consentirmi la precedenza sulle strisce pedonali ma la moto che lo segue innesca a forte velocità il sorpasso del mezzo pubblico, praticamente alla “ceca” (dal momento che il torpedone gli occultava totalmente la visibilità su quanto accadesse sul passaggio pedonale), solo un po’ di “diffidenza” e un minimo di elasticità nei movimenti mi hanno consentito di evitare il mezzo a due ruote che ha continuato la sua folle corsa mattutina senza curarsi di quanto accadeva.
    Dalle foto apparse su altre Testate e dalla posizione del mezzo (corsia opposta al senso di marcia) che ha investito il 91enne, viene da pensare che la dinamica non sia stata diversa da quanto mi è accaduto.
    La Polizia Municipale oltre a sanzionare (giustamente) chi posteggia in zona di divieto dovrebbe avere maggiore “ATTENZIONE” su trasgressioni al Codice che mettono a repentaglio l’incolumità dei Cittadini.
    Un augurio di pronta guarigione al povero malcapitato.

  8. # Gennaro

    Il pedone ha sempre ragione. ……..ma non è mica vero. Ieri sera una donnina traversata sulle strisce io ero abbastanza lontano quando è arrivata a due terzi della attraversamento ha guardato dentro la borsa e è ritornata indietro………andavo piano avevo rallentato perché attraversava ma se la prendevo era una donnina poverina investita sulle strisce.

    1. # Stella

      Dé, se t’accorgevi d’avé perzo ‘r borzellino, vedrai tornavi ‘ndietro anche te! 🙂

  9. # Alessandro

    Ma quanti discorsi..basterebbe un po’ di buon senso da entrambe le parti, punto!