Cerca nel quotidiano:


Bagnino salva bambino e adolescente

Francesco Ferroni, in forze al bagno dei vigili del fuoco di Livorno a Calambrone, ha notato alla spiaggia libera a fianco il bambino di 8 anni e la ragazza di 15 anni in difficoltà in mare ed è intervenuto

Mercoledì 19 Agosto 2020 — 16:39

Mediagallery

Il racconto di Francesco Ferroni, 21 anni il 19 agosto: "Ero in pausa quando il gestore dello stabilimento mi ha avvisato e sono subito corso". L'adolescente che ha tentato il primo soccorso, fortemente scossa, è stata accolta all'interno dello stabilimento dei vigili del fuoco di Livorno all'ombra su una sdraio assieme ai genitori in attesa dell'ambulanza

Un bambino di 8 anni si è trovato in difficoltà non riuscendo a tornare a riva e una ragazza di 15 anni che si trovava lì vicino in acqua, nel tentare un primo soccorso, ha rischiato di annegare. A notare quanto stava accadendo, intorno alle 14,50 del 19 agosto, è stato il bagnino in forze allo stabilimento balneare dei vigili del fuoco di Livorno a Calambrone Francesco Ferroni, livornese di 21 anni compiuti il 19 agosto, da due anni bagnino in forze allo stabilimento dei vigili del fuoco (foto), che prontamente con l’ausilio dei bagnanti del lido è riuscito a portare in salvo entrambi. “Ero in pausa – racconta Francesco a QuiLivorno.it raggiunto telefonicamente – e mi trovavo nei pressi del bar quando sento degli schiamazzi in mare. Inizialmente si è trattato di grida di gioco. Dopo poco, invece, sento chiamarmi dal gestore dello stabilimento dicendomi che la situazione era più seria e che c’era bisogno di un mio intervento per un bambino che non riusciva a tornare a riva e che si era letteralmente attaccato alla ragazzina di 15 anni impedendole di stare a galla con la ragazzina che si stava impaurendo. Ho fatto uno scatto verso il mare, nel mentre mi sono tolto la maglia e sono entrato in acqua riuscendo a portare a riva tutti e due”. Il piccolo è stato subito bene una volta nelle braccia dei genitori. L’adolescente che ha tentato il primo soccorso, fortemente scossa, è stata accolta all’interno dello stabilimento dei vigili del fuoco di Livorno all’ombra su una sdraio; le sono stati dati degli asciugamani per asciugarla ed è stata assistita assieme ai genitori in attesa dell’ambulanza del litorale pisano giunta sul posto in pochissimo tempo. I sanitari del 118 hanno constatato che si era trattato di un fortissimo spavento.

Riproduzione riservata ©